Connect with us

Hi, what are you looking for?

Consultorio familiare
Consultorio familiare

Opinioni

Aborto, Verona sempre in mostra con il volto meno dignitoso

È disperante constatare che la nostra città, ancora una volta, ritorna all’attenzione dei media nazionali per un episodio accaduto in Consiglio comunale con una improvvisa votazione di una mozione contro l’aborto con l’obiettivo di concedere “un congruo finanziamento ad associazioni e progetti antiaborto nel territorio del Comune di Verona”. Una volgare provocazione politica a freddo, dissociata dalla realtà, dal momento che in Italia e a Verona gli aborti, nei quarant’anni di vita della legge 194, sono progressivamente diminuiti. Questa legge, sia negli obiettivi di fondo che negli strumenti di prevenzione degli aborti, ha dimostrato sul campo, nel corso di decenni, di essere una buona legge e, se su qualche aspetto non è stata pienamente applicata, è stato anche per i ricorrenti attacchi ideologici dei quali la mozione veronese è un ennesimo episodio. L’aborto è un dramma serio che non si risolve con una legge proibizionista ma richiede una politica attiva per eliminare o ridurre le cause economiche e sociali che lo favoriscono. Soprattutto noi cattolici dovremmo capire che un problema del genere, più che strumentali mobilitazioni per fini politici di parte, richieda la via più difficile e rigorosa della testimonianza con la propria vita. In particolare, credo, richieda anche di essere politicamente meno sprovveduti, per evitare di diventare strumento, più o meno consapevole, di operazioni politiche che nulla hanno a che vedere con i principi cristiani. Precisato questo, considero le prese di posizione critiche sulla vicenda, di tanti dirigenti del Pd, viziate dal limite di aver lasciato irresponsabilmente il partito di Verona senza segretario e senza commissario da oltre un anno.

Luigi Viviani

Luigi Viviani
Written By

Luigi Viviani negli anni Ottanta è stato membro della segreteria generale della CISL, durante la segreteria di Pierre Carniti. Dopo aver fondato nel 1993 il movimento dei Cristiano Sociali insieme a Ermanno Gorrieri, Pierre Carniti ed altri esponenti politici, diviene senatore della Repubblica per due legislature. Nel corso della legislatura 1996-2001 è stato sottosegretario al Lavoro con il ministro Cesare Salvi; nella successiva, vicepresidente del gruppo dei Democratici di Sinistra al Senato. viviani.luigi@gmail.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Lettere

Come si fa in assenza dei corpi, del contatto fisico, della reciproca vicinanza? Questi adolescenti crescono senza potersi toccare, senza avvicinarsi, trattenendo i gesti...

Cultura

Un testo adatto a questo momento di difficoltà che la Natura, incurante ai nostri destini, ci sta portando ad affrontare quotidianamente.

Territorio

Una presa di posizione che pesa come un macigno sull'evento organizzato con il Patrocinio del Comune. Il lungo elenco dei punti che crea perplessità...

Opinioni

La manifestazione di sabato 24 novembre, culminata nella sede della Società di Mutuo Soccorso a Porta Palio, è in linea con l'amministrazione fascioleghista che governa...

Advertisement