Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

Il catalogo della mostra Theatrum alla galleria La Giarina

L’obbiettivo dell’esposizione è rimuovere dagli occhi dello spettatore quel velo di complicità e di abitudine che offusca la vista, per aprire lo sguardo sulla magica realtà del teatro

catalogo Theatrum- ERNESTO JANNINI, Gran Torneo
Ernesto Jannini, Gran Torneo

Sabato 30 giugno alle 19 verrà presentato alla galleria La Giarina il catalogo della mostra Theatrum a cura di Luigi Meneghelli, esposizione aperta al pubblico fino al 15 settembre 2018.

Le opere in mostra sono connesse con il mondo del teatro, con quello spazio magico e insondabile che è il palcoscenico, con le sue strutture e i suoi personaggi. L’obbiettivo dell’esposizione è rimuovere dagli occhi dello spettatore quel velo di complicità e di abitudine che offusca la vista, per aprire lo sguardo sulla magica realtà del teatro: tra sipari, fondali, quinte e doppi fondi.

Clara Brasca, Adriano Nardi ed Ernesto Jannini sono i tre artisti in mostra, i quali seppur con poetiche e ricerche creative differenti ci proiettano in una scenografia molto particolare, una sorta di metateatro nel quale lo spettatore stesso diventa attore, invitandolo a riflettere sul senso di rappresentazione e di realtà e sul concetto di presente e passato. Questa scena, pronta per essere abitata da continui e nuovi attori e spettatori, ci offre l’idea di un cantiere che senza la presenza umana non esisterebbe, una costruzione in divenire, aperta ad accogliere infinite storie e destini.
Introducono la mostra le grandi e delicate carte di Brasca, su cui l’artista dipinge volti ideali di donne che rimandano alle protagoniste delle tragedie greche: da Antigone a Medea, da Elettra a Cassandra. Nardi invece dipinge un grande sipario con l’immagine della distruzione di Goutha in Siria, ottenuta attraverso una pittura sincopata e straziata.

Più stratificati sono invece gli interventi di Jannini, giocati sul concetto di “soglia”, dove ogni scena diventa un non-luogo, uno spazio in cui la visione è differita da veli e tendaggi (Gran Torneo, Pulcinella robotico). I suoi lavori sembrano evidenziare davvero quel particolare movimento di familiarità e distanza, di avvicinamento e separazione che contraddistingue anche il linguaggio teatrale. In un video egli arriva perfino a servirsi di un immagine della Storia dell’Arte (precisamente il Cristo morto con quattro angeli del Bellini): dove con un ago penetra la ferita del Salvatore, quasi a simboleggiare la volontà di toccare il sacro, l’inconoscibile. A chiudere l’incontro sempre Jannini darà vita ad una performance dal titolo I canti di Eso (dove Eso sta per ente sonoro). Accompagnandosi con la chitarra egli parlerà di riti, danze, cacce e pitture attraverso i secoli, senza badare al ritmo narrativo e alla voce che si fa, via via, respiro, melodia, azione verbale. In una parola, suono che si espande, diventando pensiero sulla vita, rito iniziatico, incantamento.

Zeno Massignan

Written By

Zeno Massignan è nato a Verona nel 1988, laureato in Lettere con un percorso in Storia dell’Arte, laureato in Gestione ed Economia dell’Arte. Ha lavorato nel settore marketing e comunicazione per alcune istituzioni museali. Pratica e insegna judo, appassionato di arte, apprezza la convivialità e la vita all’aria aperta. zeno.massignan@hotmail.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Cultura

Lo scrittore Salgari e il poeta Barbarani sono nati a Verona rispettivamente 160 e 150 fa; il pittore futurista Boccioni, che è nato a...

Cultura

Verrà ricollocata non più dov'era, su una parete laterale della cappella Giusti, a tre metri d'altezza, ma in una delle cappelle dell'abside, a lato...

Cultura

Il pittore veronese si ispirò ai maestri dell’epoca e alla pittura fiamminga. Nelle sue opere emerge una luminosità contraddistinta da una caratteristica sfumatura e...

Interviste

INTERVISTA – L’assessora alla Cultura Francesca Briani ribatte colpo su colpo alle accuse dell’ex sindaco di Verona Flavio Tosi

Advertisement