Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

Chiuso il Lido di Verona, veronesi senza piscina e monta la polemica

Le piscine comunali al Lido di Verona
Le piscine comunali al Lido di Verona

Incalza la polemica legata alle storiche piscine Lido di Verona che questa estate non apriranno e forse neanche la prossima. Non è stato infatti possibile trovare un accordo tra il Comune e il gestore delle piscine Lido di viale Colonello Galliano. Lo scorso 18 maggio, l’Amministrazione è passata all’incasso, incamerando una cauzione da 61mila euro pagata dallo Sporting Club, società risultata inadempiente degli impegni presi nel 2015 quando vinse la gara per l’affidamento del centro, e che avrebbe voluto trasformare la struttura in un parco acquatico. Della vicenda se ne stanno occupando il Comune di Verona e l’assessore allo Sport Filippo Rando.

Giorgio Pasetto, Presidente di “Area Liberal”, esperto nel settore sviluppo degli impianti sportivi, ha attaccato l’Amministrazione con queste parole: «È paradossale come l’Amministrazione comunale stia “procedendo” nell’inerzia totale su tutti i progetti di interesse pubblico per la nostra città: dall’Arsenale, all’Ikea ed ora anche le Piscine del Lido. Ho appreso dalla stampa che l’assessore Rando ha effettuato l’8 giugno un sopralluogo verificando quanto sotto gli occhi di tutti da anni e ciononostante avrebbe dichiarato “è molto difficile ma proviamo ad aprire per l’estate”. Aprire cosa? – incalza ancora l’ex consigliere comunale Pasetto –. Una struttura fatiscente per il cui recupero ci vorranno oltre 2 milioni di euro? Io stesso presi posizione nel 2015 per denunciare lo stato inaccettabile in cui versavano le Piscine del Lido e la mancanza di consistenza del progetto del parco acquatico. Ho appreso ora che si vorrebbero risistemare la vasca principale che necessita del rifacimento dell’80% del fondo e la vasca bambini con un fondo danneggiato al 50%. Tutto questo a stagione estiva iniziata e dopo un anno in cui questa Amministrazione è alla guida di Verona, ora si accorgono del degrado della struttura?».

Lido di Verona

Lido di Verona, situazione attuale

Per Michele Bertucco, capogruppo all’opposizione per Sinistra in Comune, la vicenda delle piscine Lido è un vero e proprio «disastro amministrativo» e ha così commentato la situazione: «Appare improbabile, per non dire incredibile, che il Lido possa essere acconciato per una apertura-ponte che copra l’attuale stagione estiva per poi affrontare un nuovo bando di assegnazione. Detto ai primi di giugno con la situazione che emerge dalle fotografie e dai resoconti giornalistici il proposito dell’assessore Rando appare pura speculazione politica».

Bertucco è critico anche rispetto alla vacuità del progetto “parco acquatico” che secondo la sua opinione «non era tra le opzioni spendibili. Puramente speculativa era stata anche la mossa della precedente Amministrazione di dare il via libera alla convenzione con lo Sporting Club (convenzione che per altro non risulta mai essere stata firmata) sulla base di ingenti investimenti per interventi invasivi che la Soprintendenza mai avrebbe accettato».

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Ambiente

Continua il botta e risposta dopo la pubblicazione di Mal'Aria 2021 da parte di Legambiente; Traguardi: «Revisionare Paesc e Pums»

Ambiente

Il primato è condiviso con Venezia, secondo il dossier straordinario di Legambiente. Bertucco (Sinistra in Comune): «Non è una sorpresa»

Ambiente

Gli ambientalisti chiedono al Sindaco di Verona Federico Sboarina di impegnarsi per avviare la transizione climatica della città

Advertisement