Connect with us

Hi, what are you looking for?

Opinioni

Nessun riflesso del tempo per le donne nella rassegna di Idem

Small Celebration - Ph Maggie Taylor

Dal 29 gennaio al 26 marzo, al Filarmonico di Verona Il riflesso del tempo – Il Novecento, decima edizione della rassegna culturale Idem che avrà per tema le svolte artistiche e di mentalità del Novecento, nel rapporto tra arte e vita. Come di consueto Idem propone una programmazione interessante, forse non molto innovativa, ma che ahimè, rimane incurante rispetto  alla parità di opportunità. Nessuna figura femminile infatti, salirà sul palco per raccontare i cambiamenti di direzione del secolo scorso.

Protagonisti della rassegna saranno Alessandro Baricco (29 gennaio), Mario Brunello e Gianni Canova (26 febbraio), Philippe Daverio (10 marzo) e Aldo Grasso (26 marzo). Successo di pubblico assicurato dunque, ma pur comprendendo che per un organizzatore il primo pensiero sia quello di riempire il teatro, ci sarebbe piaciuta una maggiore sensibilità e attenzione verso le donne, che mai come nel Novecento sono state le protagoniste di importanti cambi di mentalità, di svolte sociali, artistiche e di costume.
Insomma qualcosa di più del consueto ruolo da copertina, nella pur splendida foto di Maggie Taylor, eletta a manifesto della rassegna.

Non si tratta di cultura di genere, semplicemente di cultura.

Written By

1 Comment

1 Comment

  1. mario allegri

    25/01/2018 at 17:43

    Concordo con il commento a proposito dell’assenza di figure femminili sul palco. E aggiungo: una rassegna molto provinciale. Sempre i soliti nomi ‘sicuri’ (Daverio? Bastaaaaaaaaa) per un pubblico che non vuole sforzarsi troppo, e nessuna capacità di proporre personaggi, artisti, letterati, intellettuali, da far scoprire prima che passino dai soliti salotti o talk show televisivi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA GRATIS

L'Arsenale, grande opportunita per Verona

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Opinioni

Quello che i giovani non dovrebbero fare è scartare a priori ciò che affonda le radici nel passato, seminando una sorta di odio generazionale...

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Cultura

Il Compito del nuovo assessore alla Cultura? Mappare e coinvolgere istituzioni storiche e soggetti culturali finora poco valorizzati in un progetto corale di rilancio...

Advertisement