Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

FuoriClasse, un film che racconta la scuola primaria

FuoriClasse

Il 30 aprile al cinema teatro Nuovo di San Michele sarà proiettato FuoriClasse, un film che racconta la scuola primaria della periferia italiana dal punto di vista dei bambini. Nel documentario si trovano vari situazioni: una webradio in una storica borgata della Capitale, un’inchiesta sulla questione del lupo nel Mugello, la restituzione dell’Antigone in piazza a Padova, un’indagine intergenerazionale sulla frana di Craco vecchia, l’allestimento di un cavallo di cartapesta di dimensioni reali nell’ex quartiere industriale napoletano di Gianturco, la presenza di due asine nel cortile di una scuola di Rho.

Al termine dello spettacolo ci sarà un confronto sullo stato odierno della scuola italiana con gli autori Stefano Collizzolli e Michele Aiello che risponderanno alle domande del pubblico e dialogheranno con Chiara Stella, insegnante e psicoterapeuta dell’infanzia, Francesco Codello, ex-dirigente scolastico e pedagogista libertario, Irene Grossi dell’Istituto Comprensivo 02 di PaArona e Susanna Zago di Rete Disegnare il futuro.

L’anteprima è organizzata grazie al sostegno di Fondazione San Zeno e in collaborazione con l’IC02 Saval – Parona e la rete di scuole Disegnare il Futuro-I care.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Opinioni

Anche in questo settore scuola, università e sistema formativo e la loro integrazione rappresentano gli strumenti essenziali per la qualificazione dell’offerta di lavoro

Opinioni

Penuria di idee e una classe dirigente non all'altezza penalizzano il territorio mentre andrebbero riqualificate le eccellenze puntando sull'innovazione

Opinioni

Seggi elettorali fuori dalle scuole per non perdere ore di lezione, controlli sull'accoglienza turistica per contrastare l'abusivismo, spazi e rispetto per le persone diversamente...

Opinioni

Questa festa ci aiuta a capire che dalle difficoltà dovute alla pandemia e alla crisi globale si esce solo recuperando il senso della solidarietà

Advertisement