Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

Velofestival / Kantata 1813: ogni uomo è un lupo per l’altro uomo

«Gli abitanti di Velo in generale hanno un costume ordinario ed innumano, perché stanno all’erta se qualcuno cade in povertà per germirgli poderi con trattageme e ragiri»

Cosa poteva aver spinto Daniele Bonomi, sindaco di Velo Veronese per un decennio a metà Ottocento, a scrivere parole tanto dure nei confronti dei suoi compaesani, narrando nel suo “Diario” le memorie del secolo XIX?
È in particolare sul 1813 che si concentra la sua attenzione, quando «la nostra terra era dominata da quattro barbari». Erano gli anni della dominazione francese che lassù portò gabelle e imposizioni. La tradizione orale dice di disertori napoletani in fuga dalla tragica impresa napoleonica in Russia, del bellicoso brigante Tomasin, della stanga che sbarrava la strada d’accesso al paese per paura del “mal del contagio“, di un viandante preso a sassate e ridotto in fin di vita, di iniquità e sevizie del Conte Allegri di Cuzzano.
Come in una cantata tinta di cupo, ogni uomo è un lupo per l’altro uomo: homo homini lupus. 

Uno spettacolo di Alessandro Anderloni, con Le Falìe di Velo Veronese
Martedì 28, mercoledì 29 luglio, ore 21.00
Teatro Orlandi – Velo Veronese

Written By

redazione@verona-in.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Il teatro secondo l'attore, regista e autore cinematografico Alessandro Anderloni: «La disobbedienza è fondamentale per la nostra società, perché scatena pensieri, discussioni...

Interviste

INTERVISTA – Andrea Castelletti: «Il teatro d’avanguardia riesce a coinvolgere giovani alternativi ma a Verona ciò che alternativo è sempre molto marginale. I nostri...

Interviste

INTERVISTA – Pier Mario Vescovo: «Verona dovrebbe sfruttare maggiormente, accanto ai teatri storici, i numerosi spazi cittadini alternativi e il profondo legame che alcuni...

Spettacoli

Dopo il debutto a Siracusa e la messa in scena a Pompei lo spettacolo di Fondazione INDA giunge in riva all'Adige il 14 e...

Advertisement