Connect with us

Hi, what are you looking for?

Satira

Miozzi porta i crocifissi a scuola. E noi cosa portiamo?

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Gianni Falcone
Gianfalco

miozzi

Folgorato dal decisionismo da Golgota del neosindaco padovano Bitonci, anche il presidente della nostra Provincia, Giovanni Miozzi, sente l’urgenza di dotare di crocifissi le aule scolastiche, offrendosi di portarli personalmente di persona laddove mancano.

Si farà e pochi avranno da ridire, tacendo di  tutte le altre cose che mancano e che bisognerebbe portare nelle aule, ma è la conferma di un’invadenza d’altri tempi che non vuole rassegnarsi ad una scuola non confessionale e alla fine sarà crocifisso solo il buon senso. C’è da chiedersi se è questa la Chiesa di Francesco.

Gianni Falcone

Written By

1 Comment

1 Comment

  1. Beppe Braga

    30/06/2014 at 06:39

    Ricordo, tanti anni fa a San Zeno di Montagna, l’allora sindaco appena eletto Giuseppe Campagnari, di estrema sinistra, fece dipingere la sala in cui si riuniva il Consiglio Comunale. In tale circostanza l’imbianchino tolse il Crocefisso appese alla parete, per poter stendere, con il pennello, il sottofondo, prima della tinta. Poiché servivano un paio di giorni, affinché il sottofondo si asciugasse, un consigliere di opposizione ex DC, denunciò il Sindaco Campagnari di “aver staccato Gesù Cristo dal muro”. Appena il colore si asciugò, l’imbianchino riappese il Crocefisso al suo posto, e la polemica si smorzo’, con l’imbarazzo del consigliere che aveva denunciato il fatto. Bitonci e Miozi, invece, come tanti altri “poveri Cristi” che governano le loro amministrazioni, si appellano a qualsiasi argomento, chiamando in causa persino Gesù Cristo, pur di far notizia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Vangelo

È importante farsi degli amici, circondarsi di affetti. Le relazioni sono come i fiori: perché diventino belle bisogna coltivarle

Vangelo

Il Dio del Vangelo è il Dio della gioia. Non è il Dio dei sensi di colpa o della paura. È il Dio innamorato...

Vangelo

Bisogna imparare ad innamorarsi della vita, dei giorni tristi e dei momenti meravigliosi; innanzitutto delle persone

Vangelo

La vera umiltà evangelica non consiste nel negare quello che sei, ma nel mettere al servizio degli altri quello che sei e quello che...

Advertisement