Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

Lago di Garda: accordo interprovinciale per le ciclabili

Mercoledì 25 giugno, al Palazzo dei Capitani di Malcesine, l’assessore provinciale alla Viabilità Carla De Beni ha presentato il nuovo percorso ciclabile Garda by Bike, realizzato in collaborazione con la province di Brescia, Mantova e Trento nei territori del Lago di Garda.

La conferenza stampa si è svolta con modalità itinerante in quattro diverse località per rappresentare ciascuna delle Province coinvolte. L’inaugurazione della giornata è avvenuta alle 11 a Malcesine, al Palazzo dei Capitani. La tappa successiva è stata alle 12.30 al Centro Congressi di Riva del Garda (TN). Nel pomeriggio si è svolto il terzo appuntamento, alle 15.30, nella sala Consiliare del comune di Gardone Riviera (BS). Infine, il momento conclusivo ha avuto luogo alle 17.30, a Ponti sul Mincio (MN).

Nella prima tappa della conferenza, i rappresentanti delle quattro Province hanno firmato congiuntamente il protocollo d’intesa per la realizzazione di un percorso ciclabile nel periplo del Lago di Garda, denominato Garda by Bike. Il progetto è stato frutto di azioni di sinergia e collaborazione fra le amministrazioni e ha portato alla nascita di un itinerario con valenza turistica, culturale e ambientale, che si inserirà nel più ampio contesto collegato al network europeo degli itinerari Eurovelo, il gruppo degli itinerari ciclistici che attraversano tutta l’Europa, riconosciuto dall’European Cyclists’ Federation.

Garda by Bike si pone l’obiettivo di valorizzare le risorse territoriali dal punto di vista del turismo e della fruibilità sostenibile, facendo quindi conoscere il patrimonio culturale e ambientale della zona gardesana e i servizi ad essa connessi. Ulteriore scopo è quello di ampliare ed integrare la rete dei collegamenti ciclabili e ciclopedonali presenti sul posto, condizione determinante per consentire un’offerta qualitativamente più allettante ai visitatori del Lago di Garda.

Erano presenti per la sottoscrizione del protocollo d’intesa: Carla De Beni, assessore alla manutenzione e progettazione viabilistica della Provincia di Verona; Maria Teresa Vivaldini, assessore ai lavori pubblici della Provincia di Brescia; Francesca Zaltieri, vice presidente nonché assessore al lavoro, cultura e identità dei territori della Provincia di Mantova; Mauro Gilmozzi, assessore alle infrastrutture e all’ambiente della Provincia Autonoma di Trento. Hanno partecipato inoltre: Michele Benamati, sindaco di Malcesine; Silvia Razzi, assessore alle Attività e Beni culturali della Provincia di Brescia; Paolo Artelio, presidente di Garda Unico; David Berti, rappresentante di Europlan; Giorgio Migliorini, presidente di FIAB Amici della Bicicletta. Erano inoltre presenti il rappresentante di Federalberghi Garda Veneto, i rappresentanti dei Comuni di Brenzone, Lazise, e anche di altri Comuni interessati indirettamente come Cavaion Veronese e Valeggio sul Mincio.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Banner-Studio-editoriale-Giorgio-Montolli

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Opinioni

Una nuova politica territoriale, all’altezza dei reali bisogni dei diversi territori richiede una cultura e una responsabilità politica che finora sono state in gran...

Ambiente

Bolzano è la prima classificata mentre la città scaligera crolla all’ 83ª posto perdendo 14 posizioni. Chiara Martinelli: «Fondamentale accelerare la transizione ecologica urbana»

Interviste

INTERVISTA – Filobus da rivedere e maglie più strette per la ZTL. Grande spazio per le biciclette e aree sosta per i monopattini ben...

Opinioni

L'iniziativa riproposta dalla Fondazione Toniolo non mostra il pluralismo necessario per mediare tra valori cristiani e dinamiche politiche.

Advertisement