Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

Al liceo Messedaglia la lezione questa volta viene dal Senegal

23 maggio 2014: una mattinata all’insegna dell’interculturalità al Liceo Angelo Messedaglia di Verona. Serigne Babacar e Soknna Aissa Cisse, fondatori del Villaggio di N’dem in Senegal, ospiti del Liceo, dialogano con Rosanna Cima dell’Università di Verona, in un’Aula magna superaffollata da studenti che partecipano con interesse alla discussione leggendo testimonianze, ponendo domande. A completamento la toccante performance teatrale di Mohammed Ba: «Invisibili». Una lodevole iniziativa scolastica, un apprezzabile esempio di come sia possibile andare a scuola di cultura, di valori di vita e risvegliare le coscienze.

Protagonista l’Africa o meglio, come afferma Mohammed, le Afriche. C’è infatti quella che noi tutti conosciamo, esito della colonizzazione e poi quel continente delle origini che ha alimentato i miti, l’immaginario collettivo. L’antica terra genesi di una civiltà in cui la ricchezza, il capitale, non era in termini di beni materiali, ma consisteva nel valore delle relazioni. Dove avere non era possedere, ma appartenere ad una comunità che considerava sacri gli animali. In cui a prevalere era non l’Io ma il Noi e condivisione significava stare insieme all’ombra di un baobab ad ascoltare le storie di vita degli anziani perché dai loro racconti, dalla loro saggezza emergevano i codici di comportamenti. E nel vocabolario non esisteva la parola «straniero», ma «ospite» e la casa era predisposta fin dall’inizio per accogliere.

Quella terra che conserva tracce della sua tradizione, dei suoi costumi, della sua divinità, ancora nel Villaggio N’dem, un luogo strappato al deserto che oggi vive di artigianato, di agricoltura, di apprendimento, di preghiera e di vita. Aperto ai pellegrini dei villaggi lontani, ma anche a coloro che giungono dall’Europa. Un luogo magico in cui la «spiritualità sufi», fondata sulla centralità dell’«amore», praticata e insegnata da Serigne Babacar attraversa la quotidianità e l’invito è alla meditazione. Dove la scuola è lotta all’analfabetismo, pensata come pane quotidiano per i bambini che devono imparare a diventare padroni della loro esistenza.

Qui, dall’antica e ancora vibrante Africa, spira dunque il vento del messaggio, per noi occidentali, che si può vivere anche con meno e in modo diverso. Un modus vivendi nel profondo più arricchente, che assapora ad esempio lo stare in silenzio sotto un cielo stellato, fra «Gente d’Amore». Se questa prospettiva a molti può apparire una sorta di mistica utopica, si rifletta sul fatto che lo è infinitamente meno della convinzione di poter continuare ad abitare un mondo divorato da guerre e disuguaglianze, impoverito di beni primari e soffocato da un inquinamento inarrestabile.

Corinna Albolino

Advertisement. Scroll to continue reading.
1 Comment

1 Comment

  1. ancilla rizzotti

    25/05/2014 at 09:37

    Sto leggendo FARE PACE CON LA TERRA di Vandana Shiva. Quello che si descrive in questo articolo é del tutto simile, nonostante la differenza di continente di cultura di tradizioni, a quello che è andato distrutto e si va distruggendo in India. L’acqua viene privatizzata, la terra viene sottratta alle popolazioni che vivono coltivandola, il sottosuolo viene saccheggiato.
    Questo raro esempio del villaggio di N’dem é un punto di luce su un orizzonte molto oscuro
    .

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA GRATIS

L'Arsenale, grande opportunita per Verona

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Territorio

Terminata la 114ª edizione, tra le sfide del futuro dell'agricoltura e il Green Deal europeo. Danese: «Luogo di discussione internazionale sul fronte di innovazione,...

Territorio

Latte, mercato in crescita trainato da Asia, Sud Est Asiatico e Africa. Un convegno a Fieragricola per analizzare i dati di Clal, il portale...

Territorio

Presentata l'edizione 2020 che si terrà a Verona dal 29 gennaio al 1 febbraio. Per il Presidente di Veronafiere Maurizio Danese, l'appuntamento offrirà «spunti...

Territorio

Sabato 7 dicembre nella Sala Africa dei Missionari Comboniani in Vicolo Pozzo 1 a Verona, si terrà l’iniziativa Energie dall’Africa. Il progetto di quest’anno...

Advertisement