Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

La Regione interviene sui Pronto soccorso di Caprino e Malcesine

«La richiesta dei sindaci Sandri e Asileppi e della Comunità Montana del Baldo è espressione di una questione di rilievo e la situazione è già allo studio con la massima attenzione». Con queste parole l’assessore regionale alla sanità Luca Coletto si esprime sulle richieste avanzate alla Regione di rivedere la chiusura del punto di primo intervento di Caprino Veronese e di portare da 12 a 24 ore l’attività di quello di Malcesine.

«L’approfondimento su queste due situazioni è aperto. Entrambe saranno valutate anche alla luce del grande afflusso turistico che si registra annualmente in tutta l’area, oltre alle difficoltà oggettive della comunità locale».

«Peraltro – ricorda Coletto – sin dalla loro presentazione abbiamo sempre detto che le schede sanitarie non sono un rigido monolite e che sarebbe stato possibile intervenire con dei provvedimenti migliorativi laddove fosse apparso utile per la miglior assistenza alla popolazione».

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Banner-Studio-editoriale-Giorgio-Montolli

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Opinioni

Una nuova politica territoriale, all’altezza dei reali bisogni dei diversi territori richiede una cultura e una responsabilità politica che finora sono state in gran...

Opinioni

L'iniziativa riproposta dalla Fondazione Toniolo non mostra il pluralismo necessario per mediare tra valori cristiani e dinamiche politiche.

Territorio

Anche Verona ha i suoi condannati per mafia. A un anno dall’arresto di 33 persone nell’ambito dell’operazione “Taurus”, Verona è ufficialmente terreno di ‘ndrangheta,...

Territorio

L'Amministrazione comunale dovrebbe chiedere l’esclusione dalle previsioni del PAQE di edificare in quell’area, che andrebbe invece tutelata.

Advertisement