Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cultura

San Valentino e l’Eros nel mito (per vedere oltre i cuoricini)

Anche quest’anno la città festeggia l’Amore con un ricco programma di iniziative legate alla ricorrenza di San Valentino e al mito di Giulietta e Romeo. Nell’occasione ripercorrere il significato di Amore nel mito è un modo speciale per restituire peso alla parola e alle riflessioni che essa dischiude.

A proposito di Amore il mito è celebre. È Platone, nel Simposio, a raccontarci la sua nascita. Si narra che quando nacque Afrodite, Venere, gli dèi prepararono un gran banchetto. C’era, tra gli altri convitati, anche Porós, figlio di Metis, l’astuzia. Come avveniva di consuetudine nelle feste, Penía venne a mendicare e se ne stava sulla porta. Allorché Póros, ebbro di nettare, entrò nel giardino di Zeus e, vinto dalla stanchezza, si addormentò, Penía gli si distese accanto. Fu così che accadde… concepì Eros.

Si può meglio comprendere la natura di Amore se recuperiamo dall’etimo greco che Penía significa povertà, mancanza, Póros invece designa l’espediente per accedere, dunque la risorsa. In questo senso allora Eros si disvela come il farsi strada della mancanza, la ricerca di quanto può appagarla. Come la madre sempre indigente, Amore, è tensione continua verso qualche cosa che manca, sperpera ciò che ha appena afferrato, vive in una condizione di instabilità permanente.

Come ci informa sempre Socrate nel dialogo, non è, contrariamente a quanto perlopiù si ritiene, bello, delicato, ma duro, ispido, scalzo. Senza tetto, dorme per terra, all’aperto. Per ciò che gli deriva dal padre invece è coraggioso, temerario, impetuoso, sempre all’opera nel tramare intrighi, pieno di risorse, desideroso di sapienza, incantatore, sofista.

Ma il discorso si fa più affascinante quando si scopre che Eros non è un dio, ma un demone possente, un’entità intermedia tra i mortali e gli immortali. In mezzo tra gli uni e gli altri il suo ruolo consiste nel trasferire agli dèi le preghiere, i desiderata degli uomini e agli uomini le volontà e le ricompense degli dèi. Si prodiga per realizzare completamento e armonia tra cielo e terra. Ma più oltre Amore è desiderio di cose buone, sete di conoscenza, tensione inappagabile verso la perfezione dell’anima.Rileggere il Simposio può costituire a questo punto forse una modalità altra di innamoramento.

Corinna Albolino

Advertisement. Scroll to continue reading.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Advertisement