Editoriale,

L’editore non è d’accordo, ma è un gran bel segnale