BannerAmazonVeronain615x60
Isabella e Giovanna Caserta-Teatro Laboratorio di Verona – Foto Dismappa

Isabella Caserta: «Teatro e arte non devono avere solo una funzione ludica, ma devono avere una dimensione sociale. Credo fermamente in questo». Esordisce così, durante la conferenza stampa di presentazione della quarta edizione del Festival Non c’è differenza, Isabella Caserta direttrice artistica della manifestazione nonché sua ideatrice. L’evento è organizzato dal Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio di Verona in collaborazione, dalla scorsa edizione, con Dismappa a cui da quest’anno si unisce l’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune. Banco BPM e Agsm gli sponsor.

Focus del  Festival l’altro da sé per una cultura del rispetto, con il proposito di abbattere ogni tipo di barriera e di avvicinare il pubblico alla diversità. Saranno giorni “vivi” in cui chi opera nel settore e chi invece non lo conosce potrà avere modo di scambiare informazioni ed esperienze anche con operatori specializzati. Giornate inclusive adatte anche a chi non ha mai affrontato certe tematiche. Un calendario ricco e vario dove si parlerà di differenza declinandola in varie sfaccettature tra teatro, cinema, fotografia, incontri, con momenti di riflessione alternati ad altri più divertenti. Tre gli spettacoli teatrali ospitati al Teatro Laboratorio con nomi di grande rilievo sulla scena nazionale, due film che hanno partecipato al Festival di Cannes e alla Mostra cinematografica di Venezia, la presenza dello psichiatra Vittorino Andreoli che terrà un incontro per gli studenti sui bullismi e ancora tavole rotonde e una mostra fotografica. I luoghi del Festival saranno, oltre al Teatro Laboratorio all’arsenale, la Gran Guardia e la chiesa di San Nicolò all’Arena, tutti accessibili alle persone con disabilità.

Isabella Caserta, dando appuntamento per l’inaugurazione del Festival, lunedì 27 novembre alle 17:30 alla Gran Guardia,  ha voluto chiudere la conferenza di presentazione leggendo la poesia Se ti penso troppo dimmelo di Iacopo Melio attivista per i diritti umani e civili che nel  2015 ha fondato la Onlus “#vorreiprendereiltreno”, diventata un punto di riferimento nazionale per la disabilità.

Se ti penso troppo dimmelo che insisto.
Dimmelo che sanguino, che vomito, che tremo.
Se ti penso troppo dimmelo che aspetto.
Dimmelo che mi agito, che scappo, che torno.
Se ti penso troppo dimmelo che poi non ci ripenso.
Che poi non mi nascondo o non ti contraddico.
Se ti penso troppo chissà che suono faccio.
Che sono “ancora in tempo” ma ormai è già troppo tardi.
Se ti penso troppo lo scrivo, così ti libero.
E invece di saltarli questi ostacoli li abbraccio.

L’ingresso è libero a tutti gli eventi , gli spettacoli teatrali avranno un biglietto simbolico di un solo euro per essere accessibili proprio a tutti.

Non c’è differenza
Verona 27 novembre – 4 dicembre 2017

Lunedì 27 novembre
ore 17:30 Loggiato Gran Guardia: inaugurazione Festival con brindisi. Installazione “Entrata laterale”. Mostra fotografica “Dismappa click”;
ore 19:30 Chiesa di San Nicolò all’Arena “Funzione”: una parte con letture in LIS Lingua Italiana Segni (con Alessandra Marigonda e Tiago Vesentini) e una al buio per un momento di condivisione sensoriale;
martedì 28 novembre
ore 17 Loggiato Gran Guardia: “Pensieri rossi e gialli d’autunno” Marco Campedelli e i suoi burattini;
ore 17:30-19 “Ritratti al bacio” (set fotografico Dismappa);
mercoledì 29 novembre
ore 17 Loggiato Gran Guardia “Maratona video Accessibile è meglio”;
ore 18 incontro/tavola rotonda “Giochi inclusivi” con Alessandra Corradi (Presidente Ass Genitori Tosti in tutti i posti), Francesca Negrini (Neuropsichiatria infantile), Monica Mosca Roveri (Neuropsicomotricista), Marco Cantieri (Logopedista), Associazione Le Fate;
giovedì 30 novembre
ore 17 – 19 Loggiato Gran Guardia “5 anni di Dismappa in 5000 scatti” e “Ritratti al bacio”;
ore 19:30 Teatro Laboratorio: “Serata LIS”. Saluto Dario Sparapan (Presidente ENS Verona). Reading dal racconto di Michela Pezzani “La giacca”, voce recitante Martina Colli con interprete LIS;
ore 20 proiezione film “The tribe”, Grand Prix della Semaine de la Critique Cannes 2014, interamente recitato in lingua dei segni. Presentazione a cura di Giancarlo Beltrame (critico cinematografico). A seguire momento conviviale;
venerdì 1 dicembre
ore 21 Teatro Laboratorio – spettacolo teatrale “Bella tutta. I miei grassi giorni felici” di e con Elena Guerrini (monologo autoironico contro gli stereotipi femminili, i condizionamenti imposti dalla società dell’immagine, il mito della magrezza. A seguire presentazione dell’omonimo libro (ed. Garzanti) e momento conviviale;
sabato 2 dicembre
ore 10 Sala Convegni Gran Guardia: “Tavola rotonda Peba” con Ilaria Segala (Ass. Eliminazione Barriere Architettoniche), Fabrizio Magani (Soprintendente), Stefano Maurizio (Incaricato Peba Verona), Gianluca Contato (Suep), modera Nicoletta Ferrari (Dismappa);
ore 21 Teatro Laboratorio, spettacolo teatrale “Canto d’amore” di Alessandro Garzella, con Francesca Mainetti e Alessandro Garzella, collaborazione alla messinscena Antonio Viganò. Produzione Animali Celesti – Teatro d’arte civile. Una coppia paradossale, forse fuoriuscita da qualche luogo di cura, o da uno dei tanti zoo nascosti nelle periferie umane di questo mondo. Saranno queste due figure a farci ritrovare il profumo dell’esistenza. Tra il circo e il melodramma.
domenica 3 dicembre
ore 16:30 Teatro Laboratorio, spettacolo teatrale “Adesso che hai scelto” con Mimmo Sorrentino. Produzione Teatro dell’Argine. A seguire incontro con il protagonista condotto da Nicola Pasqualicchio (Professore di Storia del Teatro Università di Verona) e momento conviviale
lunedì 4 dicembre
ore 11 Auditorium Gran Guardia, “Vittorino Andreoli: bullismi”. Incontro con gli studenti (aperto alla cittadinanza), ingresso libero fino ad esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria scrivendo a info@teatroscientifico.com;
ore 18.00 Sala Convegni Gran Guardia, “Brutti e Cattivi: incontro con Cosimo Gomez” (regista del film con protagonista Claudio Santamaria). Presentazione a cura di Giancarlo Beltrame e Nicoletta Ferrari che dialogheranno con il regista. Proiezione del film.

Info: 045 8031321 – 346 6319280 info@teatroscientifico.com www.teatroscientifico.com

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>