BannerAmazonVeronain615x60

Anche quartieri come la Valdonega, che nell’immaginario collettivo appaiono “isole felici”, in realtà soffrono per gli stessi problemi delle periferie conclamate: carenza di servizi e di spazi pubblici in un contesto di inquinamento atmosferico e acustico ai limiti della vivibilità.

Nella nostra città stiamo assistendo al fenomeno della concentrazione territoriale di attività e di funzioni. Spesso, questi raggruppamenti insistono in aree che morfologicamente e/o per carenze di infrastrutture viabilistiche, non sono nelle condizioni di rispondere adeguatamente all’aumento del traffico ed alla necessità di nuovi parcheggi, causando così dannose disorganizzazioni urbanistiche e gravi peggioramenti alla qualità urbana di coloro che ci abitano. Alcune zone, causa l’inquinamento atmosferico ed acustico, sono ormai arrivate ai limiti della vivibilità.

Il centro storico, quasi privo di famiglie giovani con bambini, si è trasformata nella zona dello shopping turistico diurno e della movida serale e notturna. Borgo Roma è stata invasa da un numero assurdo di centri commerciali che ne stanno uccidendo la vivibilità. La periferia in generale, dopo decenni di trascuratezza, denuncia la carenza di servizi e di spazi pubblici. Anche la ‘prestigiosa’ Valdonega, il quartiere addossato alla collina, che pareva al riparo dalle aggressioni dei centri commerciali e di altre strutture invasive ed impattanti, sta subendo i disagi dovuti all’apertura di nuovi locali da ballo e discoteche, in viale dei Colli e in via Torricelle, due strade comunicanti che racchiudono l’abitato del rione.

Verona – Viale dei Colli

Preoccupa in particolare la recente apertura della discoteca Amen, che non avendo sufficiente spazio per ospitare le molte automobili dei propri utenti, ha causato ingorghi e occupazioni improprie di marciapiedi pubblici e di passi carrai privati.
Iniziamo il nostro tour sulle strade della collina, toccando le discoteche più note, alcune storiche, altre più recenti.

Salendo da via Marsala e prendendo viale dei Colli, incontriamo al numero civico 27, in una parte dell’area che ospita il Santuario della Madonna di Lourdes, la già citata discoteca Amen, Nomen omen,  di proprietà dei preti. Musica, bevande, comportamenti da discoteca e traffico, hanno sostituito il silenzio e la meditazione che, in una zona che ospita un santuario, avrebbero dovuto essere sovrani. Strana politica quella della chiesa che, mentre chiude una struttura sociale per i giovani, come  l’ostello della gioventù a San Giovanni in Valle, affitta alcuni locali per ospitarne un’altra, sempre per i giovani, ma di tutt’altro genere.

Poco avanti,  al civico 41, troviamo il Rosso Superiore, ristorante tipico veronese che organizza anche eventi musicali.

Proseguendo si arriva in via Torricelle, con vista sulla Valpantena. Al civico 9, incontriamo lo storico Alter Ego, discoteca di grande successo. Mentre  al civico 7/a, si trova il Piper Club, altra famosa e storica discoteca veronese.

Concludiamo il nostro tour in Via Castello S. Felice al numero 7, all’interno del  Parco delle Colombare, dove scopriamo la Milonga, un ristorante pizzeria, che organizza anche serate di musica e di ballo latino-americana.

Giorgio Massignan
VeronaPolis

Giorgio Massignan

L'autore: Giorgio Massignan

Giorgio Massignan, nato il 21 maggio 1952 a Verona. Residente a Verona, laureato in architettura e urbanistica presso lo IUAV di Venezia nel 1977. Autore di studi sulla pianificazione territoriale in Italia e in altri paesi europei ed extraeuropei. Autore di quattro romanzi a tema ambientale e di un libro sui meccanismi di gestione del territorio a Verona dal 1948 ad oggi. Già presidente della sezione veronese di Italia Nostra, già segretario regionale del Consiglio regionale di Italia Nostra, attuale delegato regionale alla commissione nazionale di pianificazione di Italia Nostra. Già assessore alla pianificazione del Comune di Verona negli anni 1992-93. Già presidente dell’Ordine degli Architetti di Verona. Attuale responsabile dell’osservatorio territoriale VeronaPolis. giorgio.massignan@massignan.com

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>