BannerAmazonVeronain615x60
Mauro Felicori-Giovanna Ginex-Agostino Contò-Camilla Bertoni

L’Associazione Culturale Mario Salazzari, venerdì 13 novembre ha presentato presso la Biblioteca Civica di Verona con il contributo di Fondazione Cariverona e il patrocinio del Comune di Verona i libri: Eroi e antieroi. La scultura a Verona nell’epoca della Grande Guerra e Gli Spazzi, una lunga dinastia di artisti (1380-1936) insieme ai portali web dedicati alla scultura veronese.

Questo incontro si inserisce “coerentemente” a conclusione di un ciclo di conferenze dedicate alla scultura a Verona nell’epoca della Grande Guerra tenutosi tra il 2015 e il 2016.
L’Associazione Culturale Mario Salazzari si dedica alla valorizzazione dell’arte del ‘900 a Verona, con particolare riguardo alla scultura e all’opera di Mario Salazzari, autore di numerosi monumenti commemorativi.

Ad introdurre l’argomento Camilla Bertoni, che ha dedicato diverse pubblicazioni e studi alla scultura veronese dell’800 e del ‘900, è autrice di uno dei due libri presentati, coordinatrice del progetto, storica dell’arte e giornalista. Bertoni, racconta come «a partire dal 1919 vengano realizzati quasi trecento monumenti in territorio Veronese: i comitati per la commemorazione dei Caduti della Grande Guerra si attivano in tutta la provincia riuscendo a erigere un monumento, un obelisco o una targa sulle piazze di innumerevoli località. È un fenomeno legato a un concetto commemorativo di matrice ottocentesca, resistito all’ondata delle avanguardie storiche e spesso strumentalizzato a fini propagandistici, tanto più nell’affermarsi del regime fascista, nel quale confluiscono arte e storia e la cui conoscenza contribuisce all’identificazione del nostro percorso culturale e sociale».

Sono inoltre intervenuti: Francesca Briani, Assessore alla Cultura del Comune di Verona; Agostino Contò, responsabile della Biblioteca Civica; Ettore Napione, Conservatore del Museo di Castelvecchio; Mauro Felicori, Direttore della Reggia di Caserta e Giovanna Ginex, Storica dell’arte.

Zeno Massignan

 

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>