BannerAmazonVeronain615x60

37° festival cinema africano

Torna a Verona, dal 3 al 12 novembre, il Cinema delle Afriche, offrendo ancora una volta, la 37esima, in questa storia dedicata alla settima arte che viene dal continente africano, uno sguardo nuovo, a volte nascosto ai più, come quello della donna ritratta nel manifesto scelto per questa edizione 2017.

Uno sguardo sempre più maturo, forse perché spesso nato in contesti non sempre facili, dove (come capita in diverse parti del mondo, compresa la nostra) la cultura fa fatica a imporsi, ad affermarsi. Ma è proprio da questi contesti che riprende vigore e scopre la necessità di raccontarsi attraverso nuove narrazioni, sempre diverse, ancora più meticce ma, nonostante tutto, capaci di ritrovare le proprie anime e radici africane.
Uno sguardo composito che si riconosce, secondo la Direzione artistica del Festival, «in un Cinema errante, ancora in bilico tra Africa ed Europa, tra il cinema d’autore e una produzione smisurata di sceneggiati amorosi, film e serie tv popolari, soggetti a molteplici influenze che vanno dall’action movie, all’horror, alla fantascienza».

Diverse le prospettive che il Festival offre quest’anno sul Cinema delle Afriche, presentando al pubblico in sala tredici paesi diversi e mettendo ancora una volta in luce la complessità di un continente che sfugge da definizioni statiche, che vive spesso in grosse contraddizioni, capace di rimanere negli occhi e nel cuore di chi si sofferma a guardarlo.
Sul grande schermo del Festival quest’anno sarà protagonista una quotidianità lontana dai riflettori del successo, ma che brilla per gesti di profonda umanità. Gesti/immagini rivelatori della forza straordinaria della vita e della dignità che ritroviamo a ogni latitudine: ricchezza straordinaria che accomuna i popoli della nostra umanità.

Ad accompagnare le proiezioni in sala e gli eventi fuori dal cinema, diciotto ospiti, per lo più registe e registi dei film presenti in questa 37esima edizione, che daranno vita a momenti di approfondimento sui loro lavori e sulle situazioni vissute nei paesi raccontati dai loro film.

Il comitato promotore del Festival è composto dal Centro Missionario Diocesano di Verona, Fondazione Nigrizia Onlus, Pia Società di Don Nicola Mazza e Progetto Mondo Mlal.

Qui il programma completo, le sezioni, i luoghi.

Su Facebook.

 

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>