BannerAmazonVeronain615x60

Biblioteca vivente

E’ bastata un’alzata di scudi del sedicente popolo della famiglia per convincere il sindaco a cancellare dalla manifestazione la Biblioteca vivente, iniziativa sostenuta dal Consiglio d’Europa contro i pregiudizi e realizzata a Verona dalla Fondazione San Zeno. È un gioco in cui due persone diventano un libro di cui scorrono reciprocamente le pagine.
I libri che hanno scosso la sensibilità dei timorati e del sindaco parlavano di omosessualità.

E pensare che il mai abbastanza compianto Gianni Burato, ideatore del butel simbolo del Tocatì, gli aveva messo sotto il braccio proprio un libro.

Gianni Falcone

 
Gianni Falcone

L'autore: Gianni Falcone

Gianni Falcone, irpino trapiantato a Verona da oltre quarant'anni si diverte ad avvicinarsi alle cose con uno sguardo diverso e una matita, ricavandone vignette. Gli riesce meglio miscelare le due culture che lo attraversano esportando al sud Peara' e Bardolino in cambio di Sopressate, Caciocavalli e Taurasi. giannifalcone.vr@gmail.com

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>