BannerAmazonVeronain615x60

Gastone Moschin  è morto questo pomeriggio nell’ospedale Santa Maria di Terni.
L’attore era nato l’8 giugno 1929 a San Giovanni Lupatoto. La  sua carriera artistica era iniziata negli anni Cinquanta a teatro, dove aveva lavorato con la compagnia dello Stabile di Genova, con quella del Piccolo di Milano e con quella dello Stabile di Torino. Nel 1983, aveva formato una propria compagnia con la quale portava sulla scena Goldoni, Miller, Cechov.
Attore versatile e poliedrico ha lavorato per il cinema e per la televisione, dando vita ad una innumerevole gamma di caratteri e personaggi.
Il grande successo di pubblico arrivò grazie alla commedia all’italiana, diretto da registi come Anton Giulio Majano, Damiano Damiani, Nanni Loy. Chi non lo ricorda in Amici miei? Il film di Mario Monicelli in cui Moschin è l’architetto Rambaldo Melandri, inguaribile romantico, compare di zingarate di Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Adolfo Celi e Duilio Del Prete.
Oggi ci accomiatiamo dall’ultimo compare delle zingarate.

C.I.

commenti (0)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>