BannerAmazonVeronain615x60

Inizia oggi la 74ª edizione della Mostra del Cinema di Venezia.  21 titoli, di cui 4 italiani, in lizza per il Leone d’Oro. La direzione di Alberto Barbera porta la “realtà” in primo piano al festival.

Questa sera, in una città blindata dalle misure antiterrorismo, l’inaugurazione della 74ª edizione della Mostra del Cinema di Venezia (30 agosto – 9 settembre). Quest’anno il programma proposto si allontana sempre più da quello della “classica” kermesse veneziana. La consolidata direzione di Alberto Barbera sta cambiando di anno in anno la faccia di questo festival.  Ci saranno i tappeti rossi, ci saranno le star a percorrerli, ma in primo piano ci sarà la “realtà”. Così come l’analisi di sentimenti profondi e di momenti trascurati della vita: la vecchiaia, la malattia, la violazione dei diritti umani, lo sfruttamento di donne o minori.

Su  21 titoli in concorso, saranno 4 i film italiani in lizza per il Leone d’Oro: The Leisure Seeker di Paolo Virzì, Ammore e Malavita dei Manetti Bros,  Hannah di Andrea Pallaoro e  Una famiglia di Sebastiano Riso.

Fuori concorso da segnalare la presentazione di un documentario-evento Barbiana ’65. La lezione di Don Lorenzo Milani, film sulla figura carismatica del sacerdote e dei suoi ragazzi, nato dal recupero del materiale girato da Angelo D’Alessandro nel dicembre 1965 nella scuola di Barbiana. È l’unico documento esistente con don Milani in scena. A narrare è lo stesso don Lorenzo.
Tra gli eventi speciali anche la presentazione del corto Casa d’altri di Gianni Amelio, un cortometraggio realizzato ad Amatrice che documenta la tragedia del terremoto che ha devastato l’Italia centrale il 24 agosto di anno fa.

Ultima segnalazione, due cortometraggi realizzati dagli studenti dell’Università di Cagliari, L’ultimo miracolo, firmato dal regista Enrico PauI, e Futuro prossimo di Salvatore Mereu. Entrambi i corti nascono nell’ambito delle attività formative del Centro di ricerca sulla formazione agli audiovisivi (Celcam) del Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell’Università.

Clicca QUI per scaricare il programma di Venezia 74.

Cinzia Inguanta

L'autore: Cinzia Inguanta

CInzia Inguanta è nata a Firenze nel 1961. Diplomata in Design all’Accademia di Belle Arti Cignaroli. Giornalista e blogger ha diretto Radio Popolare Verona. Attuale direttrice di Verona In, collabora con il mensile Noticum e il trimestrale Totemblueart affrontando i temi dei diritti civili e della promozione sociale della donna. Nel 2011 ha ricevuto la segnalazione della giuria del Premio Letterario Ibiskos per una raccolta di poesie, sempre con una silloge poetica è tra i classificati del premio letterario Opera Uno; a giugno dello stesso anno pubblica Bianca (Bonaccorso editore). Alcune sue poesie sono pubblicate nella sezione Opere Inedite sul blog dedicato alla poesia di Rainews. cinzia.inguanta@email.it

Commenti (1)

commenti (1)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>