BannerAmazonVeronain615x60
sangiovideofestival
Mauro Nicolini per l’edizione 2016

Il festival si aprirà domenica 23 luglio alle 16.30 con il documentario Sarajevo Rewind di Eric Gobetti e Simone Malavolti per concludersi giovedì 27 luglio con Corps à corps scritto e diretto da Mario Brenta e Karine de Villers.

Si terrà dal 23 al 27 luglio, nella sala CTG a Santa Maria in Chiavica (via Santa Maria in Chiavica, 7), la 23ª edizione del San Giò Verona Video Festival, manifestazione internazionale di immagini in movimento promossa dal Cineclub Verona in collaborazione con l’assessorato allo Sport e Tempo libero. L’iniziativa è stata presentata questa mattina dall’assessore Filippo Rando e dal fondatore e direttore del festival, Ugo Brusaporco. Presenti il presidente del Cineclub Verona Michael Benson, gli organizzatori, Abbas Gharib, Simone Villani, Giovanna Tamassia e Carla Riolfi che fanno parte delle tre giurie del festival (Corti original, Festival in lungo e San Giò Social). La rassegna presenta una cinquantina di titoli con proiezioni in programma dalle 16.30 e dalle 21, a ingresso gratuito.
«Un’iniziativa collaudata negli anni e dal respiro internazionale – spiega l’assessore Rando – che si propone di offrire non solo alla cittadinanza, ma anche ai turisti presenti a Verona, cinque serate di cinema con produzioni di qualità. Un ringraziamento al Cineclub Verona che ogni anno sa presentare un’iniziativa culturale di livello».
«La rassegna è dedicata a Igino Maggiotto, co-fondatore del festival recentemente scomparso – spiega Brusaporco -. È tra i primi festival digitali e vede la partecipazione di scuole di cinema e case di produzione provenienti da tutto il mondo».

Informazioni e programma completo della rassegna su sangiofestival.it.

 

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>