BannerAmazonVeronain615x60

il mago di Oz

 

La sezione prosa della 69a Estate Teatrale Veronese in Corte Mercato Vecchio si apre con il Teatro per i Ragazzi proposto da Fondazione Aida che presenta Il mago di Oz con la regia di Pino Costalunga.

La prima rappresentazione il 3 luglio alle 21.30 (con replica il 4), da Il mago di Oz, spettacolo, in prima assoluta, su testo di Gianluca Meis tratto da Frank Baum, proposto da Fondazione Aida nell’ambito del Teatro per i ragazzi con la regia di Pino Costalunga.

Il mago di Oz, co-prodotto con Febo Teatro, racconta le avventure della piccola Dorothy scaraventata da un ciclone improvviso in un paese popolato da strani personaggi, i Succhialimoni. Nel cercare il mago di Oz che potrà aiutarla per tornare a casa, incontra lo Spaventapasseri, il Boscaiolo di Latta e il Leone Vigliacco, con i quali condividerà viaggio, paure ed esperienze uniche. Adatto ai bambini dai quattro anni in su, lo spettacolo cerca di evidenziare l’aspetto più “fantastico” della storia e si pone come una metafora di quel pericoloso e tortuoso cammino che è il diventare grandi.

«Il viaggio che la piccola Dorothy compie verso il paese di Oz – afferma Pino Costalunga – è un viaggio nella fantasia e con la fantasia. E cosa si può fare di meglio se non usare proprio il teatro per intraprendere questo meraviglioso viaggio? Immaginate in scena quelle strane macchine che si usavano proprio in teatro per riprodurre il suono: la macchina del vento, o le macchine del tuono. Immaginate che siano capaci di far scoprire un po’ alla volta luoghi diversi e di saper creare paesaggi fantastici. Immaginate poi tre attori che si mettono a giocare con quegli oggetti, che usano non solo la parola, ma anche e soprattutto il corpo con il suo ritmo e le sue mille possibilità».

commenti (0)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>