BannerAmazonVeronain615x60
io sogno verona
Alice Simionato, Gianluca Piazza, Clara Zoccatelli

Sabato 3 giugno l”Unione degli Universitari di Verona (UDU Verona) e la Rete degli Studenti Medi Verona hanno presentato la campagna sulla cittadinanza studentesca dal titolo Io Sogno Verona.

«Io Sogno Verona è nata circa un anno fa dal bisogno di aprire un confronto nel quale ognuno possa contribuire con idee e proposte, mirate ad un dialogo tra studenti, universitari e giovani che abbiano voglia di mettersi in gioco, cercando un interazione anche con l’amministrazione comunale. Crediamo sia fondamentale riaprire il dialogo tra studenti, cittadinanza e amministrazione comunale. Abbiamo quindi creato un contenitore di idee che racchiuda tutte le necessità dell’intera comunità studentesca di Verona all’interno di questa città.
Vogliamo sognare e realizzare una città che crei e incoraggi il confronto tra generazioni, mediante la costruzione o la riqualificazione di spazi comuni nei quartieri che rappresentino veri e propri luoghi di incontro. Vogliamo una Verona che sia una città a misura di studente e non improntata ad un uso puramente commerciale ed industriale; una Verona che abbia al centro della sua discussione le problematiche scolastiche ed universitarie e la condivisione di soluzioni in sinergia con le associazioni studentesche.

Questo progetto quindi si pone il fine di costruire una rivendicazione comune che vede al suo interno diversi punti di vista, diversi contesti, e che cerca di rispondere e trovare soluzioni verso tutte le problematiche riscontrate dalla componente studentesca della città di Verona. Priorità secondo noi è rimettere su un tavolo tutte queste nostre richieste ed esporle assieme, creando un’armonia tra tutte le diverse prospettive che questa grande città offre.

E’ fondamentale ripensare la mobilità urbana in un’ottica ecosostenibile e con particolare attenzione al trasporto urbano ed extraurbano su gomma ovvero il trasporto pubblico maggiormente utilizzato da studenti medi e universitari il quale allo stato attuale presenta molte mancanze ed inefficienze. Per questo sogniamo una città che sia attenta all’ambiente e a misura di studente.
Come studenti e studentesse delle scuola superiori e dell’Università crediamo che la città di Verona dovrebbe ripensare l’accesso alla cultura, rendendo agevolato in termini economici l’accesso ai musei, a mostre ed iniziative culturali per gli studenti. Infine immaginiamo una Verona che punti a risolvere concretamente le problematiche legate a tematiche come diritto allo studio, scuole e politiche giovanili, la riqualificazione ed uso degli spazi, la comunicazione attiva tra Comune e cittadinanza, politiche abitative adeguate, dialogo aperto tra scuole e organi studenteschi (come ad esempio la Consulta Provinciale degli Studenti di Verona) il tutto attuato in collaborazione con tali organi e le associazioni studentesche del territorio».

«Purtroppo negli anni delle amministrazioni precedenti non si è cercato e concretizzato un dialogo con gli studenti e non è stato quindi possibile creare spazio per un confronto costruttivo sui temi della cittadinanza studentesca – dichiara Gianluca Piazza, coordinatore dell’Unione degli Universitari di Verona UDU Verona. – Aprire un dialogo tra studenti, cittadinanza e amministrazione comunale è, a parer nostro, ora più che mai importante. Il prossimo 11 giugno si terranno le elezioni comunali ed in occasione di quest’ultime abbiamo deciso di fare un punto della situazione e creare una prima piattaforma che raccoglie le idee e le proposte che il progetto di Io Sogno Verona ha saputo raccogliere fino ad ora. Chiediamo ai candidati sindaco un impegno concreto nel disporsi all’ascolto e al dialogo con gli studenti mediante la discussione attorno alle tematiche ad essi vicine! Il progetto di Io Sogno Verona però non si fermerà dopo l’esito delle elezioni ed anzi continueremo a cercare il dialogo e ad analizzare le necessità e le problematiche degli studenti per fare la nostra parte verso una Verona sempre più a misura di studente!»

«Gli studenti sono corpo integrante della città di Verona nonché una risorsa fondamentale per il futuro di quest’ultima; – dichiara Margherita Tugnoli, coordinatrice della Rete degli Studenti Medi di Verona – “abbiamo bisogno di un serio investimento da parte dell’amministrazione in politiche di agevolazione, principalmente economica, per gli studenti delle scuole superiori e dell’Università: siamo studenti, ma anche cittadini, ed Io Sogno Verona vuole essere l’occasione per portare un significativo cambiamento e rendere a misura di studente la nostra città».

Su Facebook

 

 

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

ABBONATI A VERONA IN