BannerAmazonVeronain615x60

agsm-aim

 

L’aggregazione delle due imprese le rafforzerebbe entrambi e le renderebbe maggiormente competitive in un mercato sempre più strutturato nell’acquisizione di materie prime come il gas.

Sembrava cosa fatta e invece anche questa probabilmente sarà rinviata ad altra data. Un vero peccato. Un’unificazione persa e speriamo solo per il momento. Mi riferisco all’ipotesi di fusione tra AGSM e l’AIM di Vicenza, aziende che erogano servizi per l’energia in due territori importanti per densità abitativa e produttiva. Tra i più strategici del nordest e quindi dell’Italia.
L’aggregazione delle due imprese le rafforzerebbe entrambi e le renderebbe maggiormente competitive in un mercato sempre più strutturato nell’acquisizione di materie prime come il gas. Più forti nella progettazione e realizzazione di nuovi impianti finalizzati alla produzione di energie rinnovabili a costi competitivi, economie di scala con ricadute positive sui consumatori finali: imprese e famiglie.
Della fusione tra le due imprese, veronese e vicentina, se ne parla da un po’ di tempo e, come purtroppo succede, i tempi sono molto più lunghi di quanto si poteva ragionevolmente immaginare. Ora sembra che le verifiche tecniche siano state ultimate e la parola sia passata ai politici per la scelta definitiva.

A Verona siamo in piena campagna elettorale e, come spesso accade in questi periodi, alle scelte strategiche concrete si preferiscono promesse di lungo periodo. Su questo punto però sarebbe molto interessante, per i lavoratori dell’AGSM, per i cittadini e per le imprese sapere cosa ne pensano i candidati a sindaco.
La domanda è semplice: siete Voi favorevoli all’aggregazione tra AGSM e AIM? si risponda Si oppure No. Altre risposte, per non rischiare, non sono ammesse.

Massimo Castellani

commenti (0)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>