BannerAmazonVeronain615x60

Michele CroceSe il successo elettorale dipendesse dalla quantità di cartelloni disseminati in città si potrebbe fare a meno di indire le elezioni a sindaco: avrebbe già vinto l’avvocato Croce. Ma non funziona così.
Da almeno un mese e da un numero incredibile di fermate dei mezzi pubblici (e si suppone che l’ostensione perdurerà fino all’apertura dei seggi) l’avvocato ci sorride mostrando il suo viso da riccioluto putto rinascimentale, rassicurante e tranquillo, sussurrando (par di sentirlo) SCELGO CROCE col sottinteso invito affinché anche noi si faccia lo stesso.

Purtroppo una croce – quella imposta dalla crisi – ce la trasciniamo addosso da un po’ di anni ed è scarsa la propensione a credere ai messaggi suadenti degli aspiranti inquilini di Palazzo Barbieri.

Ma lui sorride accattivante, non si sa se per una sconfinata fiducia nel successo finale o semplicemente perché non ha ancora ricevuto la fattura, Iva compresa, per tanta generosa esposizione.

Auguri!

Gianni Falcone

Gianni Falcone

L'autore: Gianni Falcone

Gianni Falcone, irpino trapiantato a Verona da oltre quarant’anni si diverte ad avvicinarsi alle cose con uno sguardo diverso e una matita, ricavandone vignette. Gli riesce meglio miscelare le due culture che lo attraversano esportando al sud Peara’ e Bardolino in cambio di Sopressate, Caciocavalli e Taurasi.
giannifalcone.vr@gmail.com

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>