BannerAmazonVeronain615x60

VEGETARIANI. Carciofi, uova, parmigiano, latte e burro gli ingredienti base per sfornare lo sformato di carciofi un piatto degno della tavola di re e regine.

Buono, buono, buono! Davvero buono. Probabilmente lo sformato di carciofi mi piace così tanto perché è un piatto legato alla tradizione culinaria della mia famiglia. Abbiamo sempre amato molto i carciofi e li cuciniamo e mangiamo praticamente i tutti i modi immaginabili: fritti, alla romana, ripieni, lessi o crudi… ma lo sformato, rimane lo sformato!
E allora, siccome siamo a fine settimana e abbiamo u po’ di tempo i più da dedicare alla cucina possiamo metterci all’opera.

Cosa occorre: 6 carciofi, 2 uova, 1/4 di besciamella, 40 gr di parmigiano grattugiato, 1 limone, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo, menta, pangrattato, burro, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Cosa occorre per la besciamella: 25 g di burro, 25 gr di farina, 1/4 litro di latte, noce moscata (facoltativa), sale, pepe.

Come si fa: iniziamo con la besciamella. In un pentolino lasciate fondere il burro a fuoco moderato; unite la farina mescolando con la frusta. Quindi versate il latte freddo tutto in una volta continuando a mescolare finché inizia a bollire. Salate, diminuite l’intensità della fiamma e cuocete per almeno venti minuti coperto e mescolando di tanto in tanto: la besciamella non deve assolutamente “sapere” di farina. Togliete dal fuoco, regolate se occorre il sale e, volendo, insaporite con un pizzico di noce moscata oppure di pepe.
Mentre la besciamella intiepidisce sfogliate i carciofi tenendo da parte soltanto i cuori. Lavateli in acqua acidulata con alcune gocce di limone. Fate saltare in padella i carciofi in padella con un filo d’olio, uno spicchietto d’aglio e un trito di prezzemolo e menta per 10/15 minuti. Aggiungete le uova e il parmigiano reggiano grattugiato. Frullate il tutto fino a ottenere un composto il più possibile omogeneo. Trasferite il composto in una ciotola e unite la besciamella. Mescolate aggiustando di sale e pepe. Versate il composto in uno stampo imburrato e spolverato con del pangrattato. Mettetelo in forno caldo a 180° e cuocete per circa 45-50 minuti.
Ritirate lo sformato di carciofi e servite caldo… il giorno dopo è buonissimo anche freddo.

Cosa bere: per questo che considero un piatto da “re” vi consiglio una Hoegaarden “la regina” delle birre bianche.

Che musica ascoltare: oggi ascoltiamo Paolo Conte “l’avvocato con il vizio del jazz” Sotto le stelle del jazz. Enjoy!

Cinzia Inguanta

 
Cinzia Inguanta

L'autore: Cinzia Inguanta

CInzia Inguanta è nata a Firenze nel 1961. Diplomata in Design all’Accademia di Belle Arti Cignaroli. Giornalista e blogger ha diretto Radio Popolare Verona. Attuale direttrice di Verona In, collabora con il mensile Noticum e il trimestrale Totemblueart affrontando i temi dei diritti civili e della promozione sociale della donna. Nel 2011 ha ricevuto la segnalazione della giuria del Premio Letterario Ibiskos per una raccolta di poesie, sempre con una silloge poetica è tra i classificati del premio letterario Opera Uno; a giugno dello stesso anno pubblica Bianca (Bonaccorso editore). Alcune sue poesie sono pubblicate nella sezione Opere Inedite sul blog dedicato alla poesia di Rainews. cinzia.inguanta@email.it

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

ABBONATI A VERONA IN