BannerAmazonVeronain615x60

«Da non dimenticare le risorse investite in opere viabilistiche a Verona Sud – ribadisce il Sindaco Tosi – con quasi 15 milioni di euro messi a disposizione del Comune di Verona da parte dei privati».

E’ stata presentata giovedì 15 dicembre a palazzo Barbieri la nuova pagina lavoro attivata sul sito Adigeo, nella sezione Jobs, per la selezione degli oltre 1.000 dipendenti che troveranno impiego nella nuova struttura commerciale in apertura a Verona, nella primavera 2017, nella zona ex Officine Adige alla Zai. Il centro commerciale Adigeo è un progetto sviluppato dalla società ECE in collaborazione con CDS Holding e CDS Costruzioni.

Presenti il Sindaco Flavio Tosi, accompagnato dagli assessori all’Urbanistica Gian Arnaldo Caleffi, alle Attività economiche Marco Ambrosini, ai Lavori pubblici Edoardo Lana ed ai Servizi sociali Anna Leso, ed il managing director di CDS Holding Enrico Biffi e il managing director di ECE Projektmanagement Italia Jerry Boschi.

«Un’importante opportunità data alla città – ha detto Tosi – con l’offerta sul mercato del lavoro di più di 1.000 nuovi posti, collegati alla gestione delle nuove attività commerciali, ed almeno altri 200 posti volti alla realizzazione di tutti i servizi accessori come, ad esempio, la guardiania e le pulizie della struttura. Attraverso una complessiva riqualificazione di questa zona della città e, contemporaneamente, l’apertura di tutta una serie di attività di forte impatto in ambito commerciale – ricorda il Sindaco – è oggi possibile, in un contesto di forte crisi del mercato del lavoro, presentare alla cittadinanza un’ampia offerta di nuove opportunità».

«Da non dimenticare le risorse investite in opere viabilistiche – ha concluso il Sindaco – con quasi 15 milioni di euro messi a disposizione del Comune di Verona da parte dei privati, che hanno consentito la realizzazione di nuovi svincoli stradali ed una più uniforme viabilità nella zona. Si tratta quindi di una preziosa opportunità che, oltre a riconvertire un’area da tempo degradata della città, consentirà l’apertura nel 2017 del primo centro commerciale realizzato sul territorio veronese».

Commenti (1)

  • Enrico Marcolini Rispondi

    Per quanto riguarda le altisonanti dichiarazioni in merito alle nuove assunzioni nei centri commerciali previsti in ZAI, tra cui Adigeo, si vada a leggere qualche seria analisi, anche della Confcommercio, in merito al bilancio occupazionale tra nuove assunzioni e perdita di posti di lavoro nelle piccole attività commerciali di vicinato: se va bene si va a pari, ma il più delle volte il saldo è negativo, soprattutto se si considera correttamente l’intero indotto.
    Non solo si chiudono piccoli negozi e si perdono almeno altrettanti posti di lavoro, ma si inpoverisce il vero e proprio tessuto sociale dei quartieri. Si impedisce agli anziani l’autonomia e socialità che ancora esprimono facendo due passi per andare a fare la loro piccola spesa vicino a casa ed incontrandosi anche dal panettiere o dal fruttivendolo.
    Non solo, ma quei negozi erano il più delle volte di cittadini del quartiere stesso che quindi vivevano li e lì a loro volta compravano rimettendo in circolo gli utili.
    Si sono chiesti i nostri amministratori dove andranno adesso gli utili?
    Da ultimo anche le unità immobiliari dei piccoli negozi erano spesso di piccoli proprietari del quartiere stesso che con i loro risparmi avevano fatto un piccolo investimento, magari per garantirsi una pensione migliore: qualora quei negozi dovessero chiudere o trasferirsi nella “grande balena nera” dubito che i proprietari troveranno nuovi inquilini e quindi saranno ulteriori utili che non torneranno in circolo nel tessuto economico locale. Ma, tragica realtà, lo stato continuerà a chiedere a loro di pagare l’IMU e altri balzelli, per cui verranno posti in vendita creando un tracollo di quel mercato immobiliare che questa amministrazione dice di voler sostenere permettendo lo spropositato insefiamento di centri commerciali.
    Gli unici a guadagnarci saranno i gruppi della grande distribuzione, tutti gli altri, e la Città intera, hanno solo da perderci.
    Complimenti!

commenti (1)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>