BannerAmazonVeronain615x60

Una delle ragioni che inducono sempre più turisti a recarsi in Oman da ogni parte del mondo riguarda il grande livello di sicurezza di questo paese.

Gli italiani non si lasciano intimidire e, nonostante i timori legati ai disordini politici che si sono verificati in Europa di recente, sembrano pronti a partire per le tanto attese vacanze.Secondo i dati di Confturismo, l’inclinazione degli italiani verso i viaggi all’estero sarebbe cresciuta di circa 60 punti solo nel mese di aprile del 2016.

Sebbene vi sia sempre un’attenzione particolare al risparmio, i nostri connazionali tornano a spendere per le vacanze estive e anche per quelle invernali, facendo registrare una crescita del 2% delle spese relative ai soggiorni all’estero.
Di tutti gli italiani pronti per partire, è interessante precisare che il 40% ha effettuato la prenotazione delle proprie vacanze direttamente dal proprio smartphone, prediligendo mete nazionali per le vacanze estive e destinazioni esotiche per quelle invernali.

In effetti, dopo tanti anni di rinunce e tagli sul budget delle vacanze, gli italiani si dicono più fiduciosi e ottimisti anche riguardo la situazione lavorativa. Questa tranquillità permette a molte famiglie italiane di concedersi dei soggiorni invernali all’estero, partendo per le mete più esotiche che tempo fa sarebbero state impensabili come destinazioni per le vacanze.
Tra le destinazioni predilette troviamo i Caraibi, le Maldive, la Croazia e gli Emirati Arabi, in particolar modo il Sultanato dell’Oman.

Questa terra sembra affascinare gli italiani in modo particolare, basti pensare che la percentuale degli italiani che scelgono di viaggiare verso l’Oman aumenta di media del 30% ogni anno, un dato che dimostra il significativo aumento del turismo nostrano nel Sultanato.

Una delle ragioni che inducono sempre più turisti a recarsi in Oman da ogni parte del mondo riguarda il grande livello di sicurezza di questo paese che è considerato il più sicuro della penisola arabica. Pensate che l’Oman fa parte della top 10 delle destinazioni incluse nella categoria Safety and Security: la classifica, che prende in esame ben 141 nazioni, posiziona l’Oman al nono posto per la sicurezza.

Con la crescita del turismo, la compagnia a capo dello sviluppo turistico in Oman si sta occupando di terminare una prima fase di realizzazione di ben 700 camere d’albergo nella località di Salalah, tra cui diverse inaugurazioni di hotel e strutture ricettive per tutte le tasche. Grazie anche alla costruzione del nuovo aeroporto di Salalah, tra il mese di giugno e quello di agosto dello scorso anno si è verificato un picco di turisti: 500.000 arrivi internazionali per un aumento del 21% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ma l’Oman sta diventando una meta sempre più affermata nel settore turistico anche per via delle grandi soluzioni di viaggio che offre: la geografia di questo paese è talmente variegata che si va dal soggiorno al mare a quello nel deserto, passando per le diverse avventure on the road. Per orientarsi verso il tipo di vacanza più adatta sia al proprio budget sia al periodo in cui si sceglie di partire, è buona norma consultare un operatore turistico specializzato in viaggi in Oman. Originaltour ad esempio è un tour operator specialistico di soggiorni e vacanze in Oman e offre un ventaglio pressoché illimitato di soluzioni. Le informazioni che seguono sono state appunto reperite dal sito di questo operatore turistico specializzato in vacanze in Oman.

Oman: alla scoperta della “Svizzera d’Arabia”

Il Sultanato dell’Oman si trova nella parte sud-orientale della penisola arabica ed è un paese in cui vige una monarchia assoluta capeggiata dal Sultano Qaboos. È solo dal 1970, anno in cui Qaboos salì al trono, che l’Oman ha riaperto le porte al mondo occidentale e al turismo, ritrovando anche la via per uno sviluppo socio-economico molto significativo.

Ma ciò che più caratterizza il Sultanato dell’Oman è la grande varietà che contraddistingue il paesaggio: i deserti si alternano a spiagge bianche lunghissime, mentre le montagne rocciose si stagliano all’orizzonte. Se aggiungiamo la possibilità di visitare zone praticamente incontaminate dove il turista può sentirsi anche un esploratore, è facile comprendere le ragioni che inducono sempre più turisti a visitare l’Oman.

Le tappe imperdibili di un viaggio in Oman sono: la capitale Muscat, molto particolare per via del mix di stili architettonici che la caratterizzano. Passeggiando per la città si possono ammirare i numerosi forti costruiti in antichità e ancora oggi aperti al pubblico, la Grande Moschea del Sultano Qaboos, la terza moschea al mondo per grandezza e i tipici mercatini locali (souk) dove si possono acquistare le spezie, l’argento e i tessili del posto. Imperdibile l’escursione nel deserto Wahiba Sands, dal quale si può godere dei giochi di colore di uno dei tramonti più belli e suggestivi della terra. La regione del Musandam rappresenta una tappa obbligata: raggiungibile in barca, il Musandam è anche detta “la Norvegia d’Arabia” per via di numerose insenature che nel tempo hanno generato dei fiordi naturali da poter ammirare dal mare.

In conclusione, scegliere l’Oman come destinazione per le proprie vacanze rappresenta oggi una scelta molto intelligente poiché si avrà l’opportunità di vivere un viaggio non solo da turisti, ma anche di pionieri.

C’è un modo semplice per farti notare…

commenti (0)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>