BannerAmazonVeronain615x60

Secondo uno studio di Openpolis, la Giunta Tosi nel 2013 ha speso per la sicurezza poco più di 53 euro pro capite a fronte di una media nazionale di 92 euro.

Il Comune di Verona è “tirchio” quando si tratta di finanziare la Polizia Locale: la città scaligera è infatti ultima tra le quindici più grandi d’Italia per spesa in sicurezza nel corso del 2013. Secondo uno studio di Openpolis, la Giunta Tosi ha speso poco più di 53 euro pro capite a fronte di una media nazionale di 92 euro. A guidare la classifica Roma, con una spesa 163,29 euro per ogni cittadino, per un totale di oltre 430 milioni di euro. Il dato è costantemente in crescita dal 2008. Sempre sul podio Milano (145,67) e Firenze (129,32). Ultime tre comuni fra le città prese in considerazione, Genova (68,97), Messina (62,42) e Verona (53,61). La nostra città è sotto media dal 2005, con una spesa totale in calo dal 2011. Un vero e proprio fallimento di chi si voleva proporre, a suo tempo, come “sceriffo”!

Che questo sia solo un piccolo segnale di quanto contradditorio sia il comportamento del Sindaco Flavio Tosi rispetto ai suoi proclami, è indubbio. Ma altrettanto contradditorio è tutta la modalità di governo della città che è stata portata avanti dal 2007 ad oggi e i cui fallimenti sono ora sotto gli occhi di una cittadinanza attonita, che guarda stordita ad uno stato di cose che ancora non riesce a comprendere; ha infatti ormai capito che di Fare! c’è ne stato poco, anzi pochissimo, di sfascio tanto, dallo stato fallimentare della Fondazione Arena ai tanti progetti fermi al palo ( Traforo, Ca’ del Bue e Filobus su tutti).

Flavio Tosi
Flavio Tosi

Ancora non vi è la percezione esatta del fallimento di una amministrazione nella quale tanti veronesi avevano riposto fiducia, forse abbagliati dagli slogan e da media che hanno sempre messo sotto una luce favorevole le iniziative propagandistiche di Tosi. Ma come tutte le azioni politiche fondate più sulla comunicazione che sui fatti reali, ora comincia la fase della disillusione. Ancora una buona parte dei veronesi ritiene valida la politica amministrativa finora attuata, ma quando, com’è successo con i conti di Arena Extra, secretati per lungo tempo, emergerà in tutta la sua ampiezza la difficoltà di tenere in equilibrio il bilancio municipale, allora probabilmente la frana di consensi assumerà proporzioni più significative.

Ci aspetta allora un anno di stasi, che sarà ancora costellato di slogan sempre più vuoti, dove gli ex alleati cercheranno di marcare sempre più le distanze con quel sindaco al cui successo loro stessi hanno contribuito in maniera determinante. Nel contempo gli avversari di sempre cercheranno di accaparrarsi una parte di quel consenso, ma, al di là della bellissima iniziativa di VeronaPolis, poco ancora si scorge all’orizzonte in tema di progettualità per una Verona dal futuro ormai molto incerto. Che in questo contesto ci sia ancora qualcuno che crede alla “bufala” di accordi tra Pd e Tosi è abbastanza surreale: ma chi andrebbe a sottoscrivere accordi con chi assomiglia, fatte le debite proporzioni, a Napoleone dopo la battaglia persa a Lipsia? Infatti la riprova è nelle circoscrizioni, ormai ingovernabili, dove il rifiuto del Pd ad accordicchi di basso profilo ha evidenziato la ormai inconsistenza della Lista Tosi.

Il tempo della battaglia contro Tosi è ormai arrivato al termine, è ora di chiudere le diatribe da “polli manzoniani”, ora si tratta di ricostruire, di riprogettare, di fare veramente, con idee e uomini adeguati alle sfide globali che ci attendono!

Lorenzo Dalai

Banner728x90latuapubblicità1
Lorenzo Dalai

L'autore: Lorenzo Dalai

Lorenzo Dalai è nato a Verona il 14 ottobre del 1952. Si è laureato in filosofia nel 1976, è sposato con Marilisa e ha tre figli. E' stato responsabile dell’organizzazione aziendale di una catena di supermercati. Consigliere provinciale dal 2009 al 2014. Dal 1980 al 1988 Consigliere nazionale della Federazione Italiana Canoa Kayak, dal 2006 al 2007 Consigliere d’amministrazione di AMIA Verona Spa, dal 2008 al 2011 Consigliere d’amministrazione di AMT Verona Spa. Attualmente Consigliere comunale ad Erbezzo. mailto:lorenzo.dalai@gmail.com

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>