BannerAmazonVeronain615x60

Di fronte alle tante riflessioni che sta suscitando la situazione economica e gestionale della Fondazione Arena per la sua criticità’, ci inseriamo nella discussione  convinti che bisogna trovare una soluzione perché Verona non perda il suo ruolo storico rispetto all’offerta culturale. Al Teatro Salieri di Legnago, l’esperienza della Fondazione di Partecipazione ha permesso una gestione che garantisce qualità, quantità, diversificazione di generi e di pubblico e conti in ordine da più di 15 anni.

 Consapevoli che gli enti locali non potevano, da soli, farsi carico delle risorse necessarie per “fare” cultura, per Legnago è stato fondamentale coinvolgere nel progetto culturale, un territorio più ampio dei propri confini, e dunque assieme a Provincia, Regione e Fondazione Cariverona anche gli altri comuni confinanti, imprese private piccole e grandi e, naturalmente, i cittadini, le associazioni, le scuole.

La scommessa sulla Fondazione di Partecipazione e’ risultata vincente. Il teatro gode di un consenso vasto per la sua programmazione e di un bilancio in ordine. Certo, è servita anche la passione e la competenza di chi l’ha gestito.

Di fronte alle sempre più limitate risorse che vengono destinale alla cultura è necessario un cambiamento di atteggiamento e una pianificazione complessiva che le sappia utilizzare al meglio; la politica deve essere capace di salvaguardare e valorizzare tutte le realtà dei teatri della nostra Regione con indicazioni chiare che mettano in dialogo tutti promuovendo complementarietà, rete, scambi, facendo si che le risorse siano a beneficio dei teatri più grandi,ma senza dimenticare quelli più piccoli, che, radicati e diffusi sul territorio hanno il compito di preparare, formare il pubblico e favorire così crescita culturale e civica.

Clara Scapin
Sindaco di Legnago

commenti (0)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>