BannerAmazonVeronain615x60
Un'illustrazione di Giulia Orecchia
Un’illustrazione di Giulia Orecchia

Si è aperta giovedì 17 settembre nella sede di AMO (Arena Museo Opera) la mostra Giochi, aria, luce – il mondo di Giulia Orecchia, promossa nell’ambito del Tocatì dalla Fondazione Stěpán Zavřel di Sarmede, Treviso. Presenti all’inaugurazione, insieme all’artista, il consigliere delegato alla Cultura Antonia Pavesi, il sindaco di Sarmede Larry Pizzol, il vicepresidente dell’Associazione Giochi Antichi Giuseppe Giacon. La mostra, una personale della grande interprete italiana del libro illustrato, presenta 63 opere e 11 pannelli esplicativi. Il titolo è tratto dall’anagramma del nome dell’artista, ideato da Stefano Bartezzaghi.

«E’ il primo appuntamento importante del Festival Tocatì – ha detto Pavesi – occasione di divertimento e anche di riflessione sull’arte dell’illustrazione. Ringrazio la Fondazione di Sarmede per aver portato un’artista della caratura di Giulia Orecchia, che con questa mostra farà scoprire a bambini e adulti la magia del suo fantastico mondo».

La mostra resterà aperta a palazzo Forti (ingresso da volto Due Mori, 4) fino al 4 ottobre, con entrata gratuita, nei seguenti orari: lunedì 14.30 – 19.30; dal martedì alla domenica 9.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30). L’esposizione è un omaggio all’illustratrice che ha dato forma a centinaia di libri per bambini lungo la sua carriera, dedicata alla creazione di indimenticabili giochi tra le pagine. Giulia Orecchia vive a Milano, è autrice e illustratrice. Dopo il liceo artistico di Brera ha studiato Visual Design alla Scuola Politecnica del Design.

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>