BannerAmazonVeronain615x60
Marta Vanzetto
Marta Vanzetto

Intervista con Marta Vanzetto, candidata alle Regionali con il Movimento Cinque Stelle: «Stiamo già lavorando per formare la squadra che si presenterà alle prossime amministrative a Verona».

Marta Vanzetto, praticante avvocato, 35 anni, sposata, mamma di due bimbi è candidata consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle
– Perché si è candidata?
«Perché la politica ha tradito i cittadini e quindi ho smesso di lamentarmi e mi sono messa in gioco. Sono assolutamente convinta che le persone che si assumono la responsabilità di rappresentare i cittadini devono essere oneste e competenti; in questo periodo, da attivista del M5S, mi sono resa conto, invece, che la maggior parte dei politici attuali è incompetente e la legalità non è un baluardo…».
– Un po’ tutti gli esponenti dei vari partiti si dicono preoccupati dell’astensionismo che incrementa le sue fila da un appuntamento elettorale all’altro. Pensate di riuscire a recuperare almeno una parte degli elettori?
«L’astensionismo aumenta perché molti elettori sono schifati dall’attuale politica, ma io penso che questa preoccupazione non sia del tutto vera. E’ invece vero che con l’astensionismo molti vanno a nozze, perché così possono continuare nel loro modo di fare politica».
– Anche se il M5S viene da risultati molto buoni, difficilmente può pensare di vincere questa competizione regionale. L’alternativa sembra essere tra Moretti e Zaia: se vince uno o se vince l’altra, voi cosa farete?
«A prescindere da come andrà, controlleremo tutto quello che è stato promesso nelle campagne elettorali, l’attuale e le passate, per verificare quanto è stato fatto. Ciò non toglie che continueremo a reiterare le proposte che abbiamo nel nostro programma, che derivano dalle necessità che ci hanno evidenziato i cittadini e quindi chi rigetterà le nostre proposte se ne assumerà la completa responsabilità di fronte a tutti gli elettori».
– Lei in precedenza ha avuto esperienze amministrative?
«No, ma sono ormai tre anni che collaboro con i consiglieri comunali veronesi del M5S e redigo con loro richieste di accesso agli atti, interrogazioni, mozioni, ecc. quindi conosco abbastanza bene le modalità in cui si esplica l’attività del pubblico amministratore!».
– Una sua previsione: Zaia ha realmente fatto il suo tempo?
«Ha fatto danni a sufficienza. Per dire l’ultima che è venuta alla luce riguarda la cessazione della gratuità dei servizi di neuropsichiatria infantile, che sicuramente avrà risvolti anche per quel che riguarda l’iter scolastico dei bambini con difficoltà. Per la Moretti dico che ha fatto sufficienti salti, non se ne può più di persone che non finiscono i mandati per passare ad altri incarichi: se ti eleggono per ruolo devi essere coerente e restare fino alla fine».
– Per la città di Verona cosa prevede per il dopo Tosi?
«Finalmente ci libereremo. Noi stiamo già lavorando per formare la squadra che si presenterà alle prossime amministrative locali e abbiamo grandi idee per restituire Verona ai cittadini, per rivalutare il suo patrimonio artistico e culturale che l’amministrazione Tosi ha in parte svenduto per coprire i suoi “buchi”- Amministrazione, lo ricordo, che lascerà un deficit vicino al miliardo di euro, un’eredità per chiunque vorrà affrontare questa sfida».

Lorenzo Dalai

Lorenzo Dalai

L'autore: Lorenzo Dalai

Lorenzo Dalai è nato a Verona il 14 ottobre del 1952. Si è laureato in filosofia nel 1976, è sposato con Marilisa e ha tre figli. E' stato responsabile dell’organizzazione aziendale di una catena di supermercati. Consigliere provinciale dal 2009 al 2014. Dal 1980 al 1988 Consigliere nazionale della Federazione Italiana Canoa Kayak, dal 2006 al 2007 Consigliere d’amministrazione di AMIA Verona Spa, dal 2008 al 2011 Consigliere d’amministrazione di AMT Verona Spa. Attualmente Consigliere comunale ad Erbezzo. mailto:lorenzo.dalai@gmail.com

Commenti (1)

  • PIERLUIGI BONENTE Rispondi

    Marta, ma xché non fate un annuncio shock del tipo “toglieremo IMU sulla 1 casa con i soldi dei tagli vitalizi e ruberie varie?” cosa aspettate a dire questo… l’80% degli Italiani è proprietario di casa, avrete i loro voti di sicuro! Serve concretezza ora, un semplice appello pre urna ! Dillo ai vertici … ciao!

commenti (1)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>