BannerAmazonVeronain615x60
Foto Alberto Fraccaroli
Foto Alberto Fraccaroli

Con quasi 1200 tifosi al seguito, il Verona è ospite dell’Atalanta nel giorno della vigilia di Pasqua. Novità in difesa per Mandorlini. Per la prima volta ecco Pillud titolare sulla destra, mentre al centro, come già annunciato Marques fa coppia con Moras. A sinistra c’è Albertazzi. In mezzo al campo, Donati gioca da play con Cirigliano e Hallfredsson ai lati. Nel reparto avanzato, sulla sinistra viene schierato Marquinho. 4-4-2 per gli orobici di Colantuono. In linea mediana occhio a Carmona e Bonaventura, mentre Livaja e Denis compongono il tandem d’attacco.

In avvio subito palla gol per i padroni di casa. Dalla destra passaggio per Livaja al limite dell’area, l’attaccante aggira Moras e appena dentro i 16 metri fa partire un sinistro che si spegne a lato di poco. Passano in minuti e la gara si fa equilibrata. Le due squadre si affrontano a viso aperto e all’offensiva dell’una, risponde subito l’altra. Tuttavia però le occasioni stentano a decollare. Verso la 2^ parte del 1° tempo, il Verona inizia a prendere il sopravvento. Con grande organizzazione di gioco e di disposizione tattica, gli scaligeri ricacciano gli orobici nella loro metà campo e spingono sull’acceleratore grazie agli spunti di Iturbe. E al 22’ vanno vicini al vantaggio. Proprio Iturbe dalla destra, mette in mezzo uno splendido pallone, “velo” di Moras e respinta provvidenziale di Consigli sui piedi di Toni che incredibilmente manda fuori a porta vuota. Al 37’ è ancora il nr 15 gialloblù a rendersi protagonista. Prende palla a centrocampo e s’invola verso l’area avversaria, scambia con Marquinho e si presenta davanti a Consigli che è bravo a negargli il gol.

La ripresa inizia come si è concluso il primo tempo. Hellas che tiene benissimo il campo e che preme alla ricerca del vantaggio. Il gol arriva al 53’: esterno destro di Donati da fuori area che sorprende Consigli alla sua sinistra. Il Verona insiste. Al 57’ cavalcata di Iturbe da centrocampo che serve un assist al bacio a Marquinho sulla sinistra, tiro ma il portiere orobico riesce a deviare in corner. 1’ dopo però è l’Atalanta a sfiorare il pareggio. Il neo entrato Estigarribia, dalla destra si presenta davanti a Rafael che è bravo a chiudergli l’angolo. La partita è molto bella ma è la formazione ospite che ne tiene in pugno le redini. Al 64’ potrebbe arrivare già il raddoppio: lancio di Donati in area per Gomez (subentrato a Marquinho), pallonetto dell’argentino ma grande risposta di Consigli che con un colpo di reni devia in calcio d’angolo. Al 68’ si fa male Donati (problema muscolare), al suo posto Mandorlini fa debuttare il quasi 18enne Donsah. Arriva il 71’ e l’Hellas finalmente raddoppia. Lo strepitoso Iturbe ruba palla sulla trequarti atalantina, salta tutta la difesa avversaria e appoggia per Toni liberissimo al centro. Il bomber non può far altro che depositare in rete il suo 18° sigillo con la maglia gialloblù. L’Atalanta prova a reagire ma il muro eretto dai “mastini” è troppo alto. Al 79’ il Verona potrebbe addirittura dilagare con Gomez che però coglie il palo. A rendere meno amara la sconfitta nerazzurra ci pensa Denis che all’87’ accorcia le distanze: punizione dalla sinistra che taglia tutta l’area veronese e zampata vincente del “Tanque” per l’1-2. Gli ultimi minuti finali sono di autentica sofferenza per l’Hellas, con i padroni di casa tutti in avanti alla ricerca del pari. Il risultato finale però non cambierà. Il Verona vince meritatamente una delle sue più belle partite di questo campionato e tutto il suo popolo può festeggiare una meravigliosa Pasqua.

Andrea Faedda

Tabellino

ATALANTA-HELLAS VERONA 1-2
Marcatori: 8′ st Donati, 27′ st Toni, 42′ st Denis.
ATALANTA (4-4-2): Consigli; Nica (dall’11’ st Estigarribia), Benalouane, Yepes, Brivio; Raimondi, Baselli (dal 18′ st Cigarini), Carmona, Bonaventura; Livaja (dal 7′ st Moralez), Denis. A disposizione: Sportiello, Giorgi, Bellini, Migliaccio, Bentancourt, Caldara, Del Grosso, Kone, De Luca. All.: Colantuono.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Pillud, Moras, Marques, Albertazzi; Cirigliano, Donati (dal 24′ Donsah), Hallfredsson; Iturbe (dal 30′ st Agostini), Toni, Marquinho (dal 18′ st Gomez Taleb). A disposizione: Nicolas, Martinho, Cacia, Jankovic, Rabusic, Gonzalez, Cacciatore. All.: Mandorlini.
Arbitro: Minelli di Varese.
Assistenti: Crispo e Tasso.
NOTE. Ammoniti: Benalouane, Yepes, Livaja, Cirigliano, Carmona, Donsah.
Spettatori: 13.487 (abbonati: 8.573; paganti: 4.914).

 

commenti (0)

*

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>