BannerAmazonVeronain615x60
Foto Alberto Fraccaroli
Foto Alberto Fraccaroli

Spettacolo al Bentegodi, 8 gol ma a sorridere sono gli uomini di Montella

Clima di festa al Bentegodi per H.Verona-Fiorentina, grazie anche al solido gemellaggio che lega le due tifoserie. Mandorlini conferma la formazione che ha battuto il Chievo, fatta eccezione per Romulo sostituito da Sala. Montella schiera un 4-3-1-2. Centrocampo di ferro con Borja Valero, Aquilani e Pizarro a sostegno del trequartista Ilicic. In avanti Cuadrado e Matos.

Parte forte la Fiorentina che già dai primi minuti prende possesso della metà campo del Verona e colleziona corner. L’Hellas rimane attendista e a parte Toni tutti i giocatori sono dietro la linea del pallone votati al contropiede. Proprio da una ripartenza nasce al 14’ il vantaggio scaligero. Toni difende un bel pallone in area, retropassaggio per Iturbe, botta dell’argentino respinta da Neto sulla testa di Sala che non sbaglia. Col vantaggio dell’Hellas il canovaccio della partita non cambia: ospiti padroni del campo e locali schiacciati dietro. La grandissima pressione viola viene premiata al 31’: imbucata di Borja Valero per Cuadrado in area, bordata di destro sul primo palo ed è 1-1. La Fiorentina continua ad attaccare e si porta in vantaggio al 44’. Pasqual dalla sinistra, mette in mezzo un cross rasoterra, Cuadrado non ci arriva, la palla sfila per Aquilani che a porta vuota insacca.

Nella ripresa il Verona è più vivo e affronta gli avversari a viso aperto. Ciò nonostante al 63’ arriva il tris viola. Pizarro lancia al centro dell’area Aquilani, testa del nr 10 gigliato che impegna Rafael in deviazione, la palla scivola sul secondo palo dove c’è liberissimo Borja Valero pronto ad infilare. Al 69’ l’Hellas rimane in 10 uomini: su contropiede ospite, Donadel da ultimo uomo aggancia Cuadrado lanciato a rete e lo stende. Per il centrocampista è inevitabile il cartellino rosso. Anche in inferiorità numerica, il grande orgoglio scaligero non viene meno. Al 72’ il Verona accorcia le distanze. Agostini dalla sinistra serve Iturbe che fa secco Pizarro con una palombella, il cileno lo tocca da dietro e per l’arbitro Peruzzo è calcio di rigore. Battuta affidata a Toni che spiazza Neto: 2-3 e partita riaperta. Per il bomber gialloblù è il 17° sigillo in classifica marcatori. All’82’ penalty anche per i viola: Maietta in scivolata tocca con la mano un tiro calciato dal neo entrato Matri, anche questa volta Peruzzo indica il dischetto. S’incarica del tiro lo stesso Matri che fa 2-4. All’86’, 5° gol gigliato. Bolide di Cuadrado dal limite, respinta di Rafael sui piedi di Aquilani: facile il tap-in del centrocampista a porta vuota. Tutto finito? No! C’è il tempo per ammirare l’ultimo gol gialloblù firmato da Iturbe. Spunto centrale del Messi-Guaranì che in velocità semina tutti i difensori avversari, presentandosi davanti a Neto e fulminandolo con un sinistro potente e preciso. È il 3-5 finale. Onore ad un grande Verona che seppur sconfitto esce dal Bentegodi a testa alta.

Tabellino:

HELLAS VERONA-FIORENTINA 3-5

Marcatori: 14′ pt Sala, 31′ pt Cuadrado, 44′ pt e 41′ st Aquilani, 18′ st Borja Valero, 28′ st Toni (rig.), 38′ st Matri (rig.), 47′ st Iturbe.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore (dal 32′ st Cirigliano), Moras, Maietta, Agostini; Sala, Donadel, Hallfredsson (dal 42′ st Pillud); Iturbe, Toni, Marquinho.

A disposizione: Nicolas, Albertazzi, Donati, Martinho, Cacia, Jankovic, Rabusic, Gomez Taleb, Gonzalez, Marques.

All.: Mandorlini.

FIORENTINA (4-3-1-2): Neto; Tomovic, Savic, Rodriguez, Pasqual; Borja Valero, Pizarro, Aquilani (dal 42′ st Wolski); Ilicic (dal 15′ st Vargas); Matos (dal 23′ st Matri), Cuadrado.

A disposizione: Lupatelli, Rosati, Diakhite, Roncaglia, Compper, Bakic, Sanchez, Wolski, Matri, Anderson.

All.: Montella.

 

Arbitro: Peruzzo di Schio.

Assistenti: Iannello e La Rocca.

 

NOTE. Espulso: Donadel al 24′ st per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Sala, Savic, Pizarro, Maietta. Spettatori: 23.778 (paganti: 7.649; abbonati: 16.129).

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>