BannerAmazonVeronain615x60

giornale

Informazione senza discriminare. Identità e gender theory sarà il corso di aggiornamento di lunedì 10 marzo, organizzato dall’Ordine dei giornalisti del Veneto, dalla Scuola di Giornalismo «Dino Buzzati» e dall’Università di Verona.

I temi della differenza sessuale, l’identità di genere e l’orientamento sessuale sono sempre più frequenti nella cronaca quotidiana, e non sempre per i giornalisti è facile trattarli con la necessaria competenza, evitando il rischio di cadere in pregiudizi sessisti, o peggio in violazioni deontologiche in relazione alla disciplina di tutela della privacy. Il seminario ha l’obiettivo di fornire alcuni strumenti critici di base utili a comprendere il cambiamento politico-culturale in atto e a comunicarlo senza incorrere in stereotipi discriminatori.

L’appuntamento, che si terrà nella Aula T5, palazzo di Lingue dell’Università di Verona, via San Francesco 22, dalle 10.30 alle 14, rientra nell’ambito dei seminari di Formazione professionale continua: la frequenza dà diritto all’attribuzione di crediti formativi professionali, il cui numero sarà comunicato non appena definito dal Consiglio nazionale.

I posti disponibili sono 250. Le iscrizioni si apriranno a partire delle ore 10 di giovedì 27 febbraio 2014. I partecipanti saranno selezionati in base all’ordine di arrivo delle richieste. Le richieste pervenute prima dell’orario di apertura delle iscrizioni saranno messe in coda a tutte quelle ricevute nella giornata.

L’obbligo di formazione riguarda i giornalisti in attività con più di tre anni di iscrizione all’Albo e dunque iscritti fino al 31 dicembre 2010. A loro sarà data la priorità nel caso di richieste di partecipazione superiori alla capienza della sala.

La partecipazione è gratuita: per iscriversi è necessario inviare una mail all’indirizzo formazione@ordinegiornalisti.veneto.it o all’indirizzo PEC odgveneto.formazione@pec.it. L’elenco degli ammessi sarà disponibile sul sito dell’ordine, da lunedì 3 marzo, dalle 14.

Nella richiesta, oltre a nome e cognome, vanno indicati il numero di telefono, l’indirizzo email e l’indirizzo PEC (Posta elettronica certificata). L’attestato di frequenza sarà inviato a ciascun partecipante non appena possibile all’indirizzo PEC personale indicato all’atto dell’iscrizione. In mancanza di comunicazione dell’indirizzo PEC alla Segreteria non sarà possibile dare corso all’attribuzione dei crediti formativi.

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>