BannerAmazonVeronain615x60

anziani

Giovedì mattina a Borgo Trento è stato messo a segno un colpo da 20 mila euro in preziosi e brillanti da un uomo che, verso le 9,45 si è presentato alla porta di due anziani coniugi, qualificandosi come un idraulico inviato dall’amministratore del condominio, col compito di verificare l’impianto di riscaldamento. 

Dopo aver fotografato tutti i termosifoni dell’appartamento, il falso idraulico, vestito con giacca a vento, pantaloni blu, cappello con visiera e occhiali a mascherina, ha chiesto ai due anziani di aprire la cassaforte in quanto nel sistema idraulico dei termosifoni era stato versato del liquido ad alta temperatura che avrebbe potuto causarne l’esplosione. 

Quando lo scrigno a muro è stato aperto il truffatore con un pretesto ha spedito i due anziani ad aprire i rubinetti dell’acqua calda avendo e si è imposessato dei gioielli. A quel punto il ladro si è allontanato con la scusa di andare negli scantinati a visionare i contatori, facendo perdere le sue tracce. Ai due anziani l’amara sorpresa di vedere la casaforte svuotata.

Un secondo episodio, rimasto solo tentato, è accaduto nello stesso quartiere, questa volta però il truffatore è una donna vestita di rosso che quando ha bussato alla porta di casa di un’anziana signora, si è qualifica come un assistente sociale mandate dalle forze dell’ordine.

L’intento truffaldino si è arrestato quando la donna in rosso ha intuito che l’anziana presa di mira in realtà non era sola in casa, motivo per il quale si allontanava ancora prima dell’arrivo dei poliziotti delle Volanti.

 

commenti (0)

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>